Home Amarcord La Storia del Vecchio Balordo

La Storia del Vecchio Balordo

Genoa, Prandelli fa 350 panchine in Serie A. Quinto allenatore più vincente dell’attuale Serie...

Chievo-Genoa non sarà solamente "la gara più importante della stagione", come l'ha definita Prandelli in conferenza stampa, ma pure quella che consegnerà al tecnico...

“We Are Genoa” e “Genova e il Genoa”, dal 22 dicembre due nuove mostre...

Cosa fare nelle vacanze natalizie e nel 2019? Sicuramente visitare il Genoa Museum and Store per le due nuove mostre "We Are Genoa" e...

Porto Antico, presentato il libro “La Stella Negata al Grande Genoa” – FOTO e...

Un lungo fiume di emozioni, che attingeva a fonti di 93 anni prima, si è riversato sui presenti che questa sera, alle ore 18, si...

“La Stella Negata al Grande Genoa”, martedì 11 dicembre la presentazione del libro al...

"Quei ragazzi dello scudetto 1924/25 furono quelli che materializzarono la leggenda del Genoa sino ai giorni nostri: se oggi riteniamo il Genoa una leggenda,...

Fondazione risponde a Tuttosport: “Football fedelmente praticato per primo in Italia dal Genoa”

Dopo la cosiddetta "inchiesta" messa in piedi da Tuttosport il giorno dopo la festa per i 122 anni del Torino, mirata a ipotizzare che...

Genoa 1970/71, il campionato degli “otto derbies” e le sfide con l’Entella

La storia riannoda i fili in maniere veramente particolari, al punto che domani andrà in scena, a distanza di quasi cinquant'anni da un lontano...

Tuttosport, l’inchiesta “Un Toro mai visto” che fa risalire la nascita del club al...

Il giorno successivo a quello del 112esimo compleanno del Torino, Tuttosport lancia una provocazione: e se la nascita del Torino fosse riconducibile al 1891?...

“La vita addosso” va in scena al Museo del Genoa

Questa sera è andata in scena l'opera teatrale di Andrea Gado, attore genovese che ha portato nel cuore del Museo rossoblu, a...

Le quinte elementari di Teglia e il rossoblu Sandro presentano”Grifoni, il Genoa per Genova”...

Quinte elementari dell'Istituto scolastico comprensivo di Teglia in compagnia di Sandro, centrocampista rossoblu. Un binomio che questa mattina ha riempito di colori rossoblu e di un clima...

Genoa, 16 anni fa se ne andava il capitano Gianluca Signorini – VIDEO

Sedici anni fa se ne andava Gianluca Signorini, storico capitano del Genoa a partire da un Ancona-Genoa del 25 settembre 1988. Seguiranno otto stagioni da condottiero rossoblu in campo, prima di chiudere la carriera al Pisa, squadra della sua città. Prelevato dalla Roma del Barone Liedholm, che lo scopre a Parma in una sfida contro i giallorossi, fa il salto decisivo in Serie A nella stagione del terzo posto del 1987/88. Poi la cavalcata in rossoblu col ritorno nel massimo campionato e la prima volta in Coppa UEFA. A portarlo via e inserirlo nella hall of fame della storia genoana la data del 6 novembre 2002, all'apice di una malattia subdola e silenziosa come la SLA (sclerosi laterale amiotrofica). Combattuta fino all'ultimo cole la più grande delle battaglie sportive. Una malattia che gli concesse ancora di lasciarsi andare in lacrime al "Ferraris", in quella che sarebbe stata la sua ultima uscita pubblica di fronte al pubblico rossoblu. Ricordiamo con le parole del Professore Franco Scoglio e con un video d'archivio Vidigraph la storia, gli aneddoti e l'ultimo saluto di di Gianluca Signorini. IL PENSIERO DI FRANCO SCOGLIO SUL CAPITANO GIANLUCA SIGNORINI  "Gianluca, nel tempo, diventerà leggenda. Crescerà nel tempo, figura straordinari, anche se nel tempo diventiamo piccoli e sconosciuti: di Gianluca resterà un ricordo sempre crescente. Perché noi come lo abbiamo vissuta noi l'idea del capitano? Io, da piccolo, me lo ricordo come un invincibile. Come nei film western. E Signorini era un invincibile. Il capitano è colui che quando si vince, nello spogliatoio, deve esaltarsi. Ma un secondo dopo essere ponderato e pensare subito alla battaglia che ci sarà. Ogni partita è una battaglia, un intero campionato è una guerra. Il capitano deve calmare, stemperare le emozioni e fagocitare le malinconie di una sconfitta. Gianluca è tutto questo. Un grande nel saper vincere, uno splendido uomo nell'accettare la sconfitta". 
11,419FansMi piace
3,739SeguaciSegui
472SeguaciSegui
1,064SottoscrittoriSottoscrivi

L'Outlet di Buon Calcio a Tutti