Home Occhi sulla Juventus

Occhi sulla Juventus

Juventus 3-0 Chievo: i bianconeri allungano sul Napoli. Strepitoso Sorrentino su Ronaldo

Fresca della vittoria in Supercoppa contro il Milan, la Juventus di Massimiliano Allegri è tornata in campo in questo Monday Night all'Allianz Stadium contro il Chievo,...

Coppa Italia, Bernardeschi e Kean portano la Juventus ai quarti

Sono iniziati questo pomeriggio, con le vittorie di Lazio e Milan rispettivamente contro Novara e Sampdoria, gli ottavi di finale di Coppa Italia. Aspettando...

Torino 0-1 Juventus, Ronaldo segna e irride Ichazo. Non bastano cuore e fisicità granata

Ha un non so che di "punitivo" il derby della Mole vinto questa sera dalla Juventus in casa del Torino. Il tecnico bianconero Allegri...

Juventus 1-0 Inter: un lampo di Mandzukic illumina e offusca le speranze dell’Inter

Termina con una vittoria, l'ennesima della Juventus grazie al gol numero 4999 in Serie A, l'anticipo della 15° giornata di Serie A, che si...

Fiorentina 0-3 Juventus: bianconeri inarrestabili. Altro colpo gobbo e +11 sul Napoli

La furia bianconera si abbatte al Franchi. Non bastano i primi minuti, grintosi, di una Fiorentina in crisi di risultati ed avara...

Milan 0-2 Juventus: record di punti con Mandzukic e Ronaldo. Rigore sbagliato, poi follia...

Mandzukic e Ronaldo decidono la partita di "San Siro" contro il Milan. Una serata dove la Juventus era chiamata a riscattare la beffa di Champions League contro il Manchester United e lo ha fatto controllando la gara dall'inizio alla fine, aprendo le danze con un gol di testa di Mario Mandzukic all'ottavo minuto. L'unica chance rossonera per pareggiai i conti sarebbe il rigore che Mazzoleni, a velocità di gioco, non concede per tocco di mano di Benatia (già ammonito), ma che il VAR Fabbri revisiona e suggerisce di concedere. Dagli undici metri si presenta Gonzalo Higuain, grande ex della gara, e si fa neutralizzare da Szczesny.

Champions League, grande beffa per la Juventus. La ribaltano Mata e un’autorete di Bonucci

Nel mercoledì di Champions League, spicca senza dubbio la sfida beffa della Juventus contro il Manchester United. Gli inglesi non sono certamente una squadra semplice da affrontare, Mourinho un cliente non facile. "Una gara che ci servirà da insegnamento, meglio adesso che a marzo o aprile" spiegherà Chiellini nel finale di gara.  Fatto sta che i bianconeri volevano chiudere la qualificazione e blindare il primo posto e non ci sono riusciti. Sino all'86esimo era così, perché una perla sull'asse Bonucci-Ronaldo aveva confezionato il vantaggio bianconero. La Juventus aveva gestito il gioco sin da inizio gara, subendo il primo tiro in porta proprio sulla punizione di Mata che porterà la gara sull'1-1 nel secondo tempo (86'). Un gol che farà arretrare del tutto la formazione bianconera nella propria metà campo, spaventata come non lo era mai stata nei novanta minuti, al punto da subire in mischia, con autogol di Bonucci, la rete del vantaggio Manchester.  All'Allianz Stadium, nella serata del record d'incassi, ci sono state due partite e due classifiche. Quella che, sino a cinque minuti dalla fine, promuoveva la Juventus come prima italiana agli ottavi di finale da primatista del girone. Quella degli ultimi cinque minuti di gara, rapidamente trasformatasi in sconfitta e in un primo posto non più blindato, ma attaccabile dal Manchester, in ritardo di due punti. A fine novembre un'altra sfida casalinga contro il Valencia potrà valere la matematica qualificazione, ma solamente in caso di sconfitta o pareggio dei Red Devils contro gli svizzeri dello Young Boys, ultimi con un solo punto, potrà valere contemporaneamente anche il primo posto nel girone H. Per adesso chi festeggia è Mourinho: tra fischi e insulti, non senza polemiche, abbandonerà lo Stadium con una mano protesa all'orecchio. E un Fellaini ritrovato.

Empoli 1-2 Juventus, Ronaldo salvavita bianconero. Dubbi sulla mano di Bonucci

L'Empoli ha messo in prima linea l'onore di aver combattuto a viso aperto per tutta la partita contro la Juventus rispetto al poter recriminare per il tocco di mano di Bonucci a fine primo tempo su tiro di Krunic. Giusto o sbagliato che sia, fatto sta che dal "Castellani", teatro del secondo anticipo di questo 10° turno di campionato, esce vincitrice la Juventus grazie a una doppietta di Ronaldo che risponde al gol del momentaneo vantaggio empolese firmato dal capitano Caputo.  Una bellissima girata di sinistro del capitano della formazione toscana aveva aperto i giochi al 28' dopo che la crescita nella produzione di gioco da parte dell'Empoli aveva annichilito la Juventus. Una Juventus la cui reazione tarda ad arrivare, col rischio concreto a fine primo tempo che l'Empoli possa giovare di un penalty per tocco di mano di Bonucci. Calvarese ricorre al VAR (Valeri) ma conferma la decisione presa in campo, ossia quella di soprassedere sull'episodio considerando che il difensore bianconero non allarga il volume del corpo e si produce in un gesto involontario. I dubbi restano, ma vengono spazzati via dalla doppietta di Ronaldo. Prima dal dischetto (54'), poi con un preciso destro da fuori area che si insacca alle spalle di Provedel. CR7, che sale a 7 reti in campionato, si inventa "salvavita" di una Juventus per larghi tratti in difficoltà, sorpresa dal rapido giocare in verticale della squadra di Aurelio Andreazzoli, che non avrà più la freddezza e la qualità per pareggiare una gara in cui il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Al triplice fischio, la Juventus stabilisce un +7 sul Napoli, che domani se la vedrà contro la Roma. Empoli fermo a sei punti, terzultimo in classifica. 

I commenti di Cristiano Ronaldo e Bonucci dopo Juventus-Genoa

"Ogni partita insegna qualcosa", parola di Cristiano Ronaldo. Il fenomeno portoghese si è affidato ai social, come di consueto,  per commentare la prima partita...

Juventus, Allegri: “Contro il Genoa ci voleva più testa”

La Juventus aveva conosciuto solamente il sapore della vittoria, sia nelle coppe che in Serie A, in un inizio di stagione capace...
10,652FansMi piace
3,739SeguaciSegui
470SeguaciSegui
917SottoscrittoriSottoscrivi

L'Outlet di Buon Calcio a Tutti