Il presidente della Virtus Entella Antonio Gozzi ha commentato a caldo la promozione in Serie B della sua squadra al termine della vittoria contro la Carrarese (clicca qui) arrivata a pochi minuti dallo scadere grazie ad una rete di Matteo Mancosu. Di seguito le sue parole:

“Non bisogna mai arrendersi. Dopo un anno di sofferenze ed ingiustizie così pesanti subite, dopo un campionato massacrante – perché giocare così spesso è molto dura – mi fa dire che è giusto così. Se fosse stato un campionato regolare saremmo venuti su molto prima. Non meritavamo di non finire primi, la grande gioia è che finiamo primi e non passiamo per la differenza reti. Passiamo perché siamo i più forti: oggi dimostriamo di essere i più forti. Complimenti al Piacenza per averci dato filo da torcere fino all’ultimo, ma è giusto che l’Entella torni dove debba stare”.

“Ce lo siamo detti tante volte: vincere un campionato in queste condizioni credo che sarà ricordato negli annali del calcio. Ogni tanto un po’ di giustizia c’è ed oggi viene premiata una società che si è comportata bene, mettendocela tutta. Una società che ha fatto sacrifici per essere qui e tornare dove dovevamo essere. Ai ragazzi dico innanzitutto grazie. Sono stati guidati da Boscaglia, un uomo di calcio che ha saputo dosare le forze ed impostare le cose nella maniera giusta per poter arrivare fino a qui. Lui era convinto, io lo ero ma stavo zitto. Conosceva la forza e le capacità di questi calciatori. Credetemi, è stato difficilissimo tenere i calciatori concentrati e in tensione in quei mesi ed anche oggi lo si è visto. Avremmo potuto fare 4-5 gol alla Carrarese, ma il nervosismo stava per attanagliarci. Mancosu ha dimostrato tutta la sua classe, perché per fare un gol così con quella freddezza ci vuole davvero la forza di un campione”.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2019/05/04/boscaglia-cavalcata-straordinaria-spinta-dei-tifosi-incredibile-video/