Dopo la sconfitta al ‘Comunale’ di Chiavari contro il Pontedera avvenuta in pieno recupero, l’Albissola torna in campo al ‘Silvio Piola’ di Vercelli contro la Pro Vercelli, che in settimana non ha potuto giocare contro l’Alessandria per via delle avverse condizioni atmosferiche. I ceramisti non stanno attraversando un periodo fortunato sul piano dei risultati, visto e considerato che nelle ultime cinque giornate hanno raccolto solamente 2 punti. Al contrario, i piemontesi sono in serie positiva da ben 6 giornate, attualmente in vetta alla classifica.

LA FORMAZIONE DELLA PRO VERCELLI (4-2-3-1) – Nobile; Berra, Milesi, Tedeschi, Mammarella;  Bellemo, Schiavon (46′ Rosso); Azzi (65′ Gerbi), Germano, M. Gatto (69′ L. Gatto); Morra (80′ Iezzi).

LA FORMAZIONE DELL’ALBISSOLA (4-3-3) – Piccardo; Rossini, Raja (55′ Sibilia), Cais, Martignago; Oliana (88′ Balestrero), Calcagno, Oukhadda (82′ Silenzi); Damonte, Gargiulo, Cisco. 

LA PARTITA – Il primo tempo vede protagonista in tutto e per tutto la Pro Vercelli che padroneggia il campo e, in diverse occasioni, impensierisce la retroguardia ceramista. Una delle poche occasioni create dagli ospiti, almeno in questa prima frazione, si registra al 34esimo minuto quando Martignago, servito da Cais, cerca la conclusione da posizione defilata, ma la palla sfila sull’esterno della rete. Prima che Carrione di Castellammare di Stabia fischi la fine dei primi 45 minuti, i padroni di casa hanno il tempo di prendere una traversa sugli sviluppi di una bellissima punizione di Mammarella.

L’inizio della seconda frazione di gioco sembra la fotocopia del primo. Difatti sono sempre i padroni di casa a fare la gara, andando molto vicini al vantaggio al 56esimo minuto quando Piccardo, sbagliando l’uscita, perde il pallone: Morra calcia a botta sicura ma il provvidenziale intervento di Rossini salva i liguri.

I piemontesi continuano a spingere e al 77′ trovano il gol del vantaggio: sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina Morra devia sul palo trovando pronto Berra che scaglia la palla in rete. Poco prima del triplice fischio Rossini, sentendo qualche parola di troppo provenire dalla panchina locale, si avvicina a Griesco e lo colpisce con una testata: l’arbitro è costretto a tirar fuori il cartellino rosso. Dopo 6 minuti di recupero Carrione manda tutti negli spogliatoi.

INCHIODATI – L’Albissola resta inchiodata a quota 17 punti. Per i biancazzurri è la quarta sconfitta nelle ultime 5 giornate, subite tutte con una sola rete di scarto. Nel prossimo turno, domenica 3 febbraio, i ragazzi di Bellucci scenderanno in campo a Chiavari contro l’Arzachena.


Mota, Iocolano ed Eramo fanno godere l’Entella. Il Cuneo va KO