Niente da fare. L’Albissola paga a caro prezzo un’autorete nei minuti di recupero, vanificando così la possibilità di portare a casa punti preziosi anche contro il Pontedera, dopo la cocente delusione incassata nella precedente gara casalinga di fronte al ben più quotato Novara.

LA FORMAZIONE DELL’ALBISSOLA (4-3-3) – Piccardo; Calcagno, Rossini, Gargiulo, Oliana (53′ Mahrous); Damonte, Balestrero, Raja; Bezziccheri (71’Sibilia), Cais (79′ Martignago), Silenzi (79′ Cisco)

LA FORMAZIONE DEL PONTEDERA (3-5-1-1) – Biggeri; Fontanesi (85′ Benedetti), Vettori, Ropolo; Magrini (46′ Masetti), Calcagni (79′ Giuliani), Caponi, Serena, Mannini; La Vigna; Tommasini

LA PARTITA – A poco serve il vantaggio firmato da Cais, reso vano all’undicesimo minuto di gioco da Vettori che, ben appostato, devia la sfera mettendola nell’angolino alla destra di Piccardo. La prima frazione di gioco appare subito vivace ed intensa: entrambe le squadre, chi per un posto fra le grandi e chi per fare un balzo lontano dalle ultime posizioni, entrambe determinate a vincerla. Nonostante diverse occasioni pericolose create dalle compagini, all’intervallo si va negli spogliatoi in parità. La seconda frazione di gioco non delude le attese degli spettatori presenti al ‘Comunale’ di Chiavari; continuano ad essere frequenti i capovolgimenti di fronte: proprio su uno di questi, al 24esimo giro di orologio, Cais, dopo un tiro di Mahrous respinto dalla difesa toscana, ribattezza per la seconda volta la palla alle spalle dell’estremo difensore del Pontedera, ma il direttore di gara annulla per fuorigioco.

Dopo il danno arriva anche la beffa: in pieno recupero, precisamente nel primo minuto, dopo l’ennesimo cambio di fronte i padroni di casa vengono puniti: Damonte, nel tentativo di anticipare l’attaccante ospite Tommasini, infila la palla nella propria porta. Lo stesso Damonte prova poi a farsi perdonare qualche istante dopo, ma il suo sinistro, su calcio di punizione, finisce alto. Con il risultato del ‘Comunale’, i toscani tornano alla vittoria dopo cinque giornate di astinenza. I liguri, invece, a caccia di tre punti da cinque turni, dovranno cercare di espugnare il ‘Silvio Piola’ di Vercelli e superare, così, le altre dirette concorrenti per la salvezza.

Al termine del match che ha visto il Pontedera battere l’Albissola di Bellucci, Giampiero Colla, amministratore delegato del club biancoceleste, ha commentato ai microfoni dei canali ufficiali la sconfitta: “Sono arrabbiato. Noi facciamo dei grandi sacrifici. Sono molto infastidito da alcuni atteggiamenti, queste partite non si possono perdere in questo modo. Abbiamo perso la partita contro il Novara che è uno squadrone, con il Pontedera ce la siamo giocata alla pari. I ragazzi devono assolutamente ritrovare se stessi, questo è fondamentale. Nel caso prenderemo dei provvedimenti. Oggi l’arbitro ha fatto benissimo, a lui non si può dire nulla. Non abbiamo scusanti, a Vercelli dobbiamo giocare una partita diversa”.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2019/01/23/lolbia-ferma-la-striscia-positiva-dellentella-doppio-colpo-di-ceter/