OMEONGA QUALIFIED – Il Belgio Under 21 celebra l’ormai certo primo posto ed il conseguente approdo ad EURO 2019 (che si disputeranno in Italia e San Marino) rifilando un pesante 0-3 ai pari età della Svezia, che chiuderanno il girone al secondo posto. Non c’è storia, i Belgian Red Devils sono inarrestabili. Da segnalare il fatto che in distinta non risulti presente Stephane Omeonga, regolarmente in viaggio con la squadra e già impiegato nell’amichevole contro l’Italia di quattro giorni fa. Omeonga che compare poi nella fotografia di squadra, pubblicata sul profilo Twitter delle giovanili del Belgio, per celebrare una qualificazione mai stata in discussione.

RADU CAPITANO – Qualificazione meritata, raggiunta all’ultima giornata e con la fascia di capitano. C’è un po’ di tutto nel percorso di Andrei Ionut Radu con la propria nazionale, seguita da una quantità di spettatori senza precedenti grazie ai risultati sorprendenti che le sono valsi un biglietto per EURO 2019. Il portiere del Genoa, che già aveva saputo tener vive le speranze di primo posto parando un rigore al Portogallo lo scorso 7 settembre, osserva quasi da pagante aggiunto – fra i pali e fra gli oltre 12000 spettatori – le reti messe a segno dalla sua Romania già nel primo tempo al fanalino di coda Liechtenstein. Nella  tavola imbandita a festa, a Ploiesti, finirà con un sonoro 4-0 colorato dalla doppietta del rosanero Puscas così come da una punizione capolavoro realizzata dal figlio d’arte Hagi. Dopo aver fatto parlare di sé con discorsi motivazionali nello spogliatoio, finiti su internet, e parate decisive, il genoano Radu torna invece a Genova dopo aver sbrigato anche l’ultima pratica ed aver festeggiato un traguardo per tutta la nazione. Lo fa fortificato dai risultati, nelle vesti di possibile sorpresa nel prossimo Europeo.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2018/09/12/romania-u21-il-discorso-di-radu-nello-spogliatoio-video/