Alla Silberstatt-Arena di Schwaz, nel Tirolo austriaco, il Genoa affronta il Mallorca nel secondo test amichevole di giornata. Lo stadio, che può ospitare un massimo di duemila persone, è il campo di casa dell’FC Schwaz, squadra che milita nelle serie minori austriache. Sulle rive dell’Inn la formazione di Blessin testerà la propria preparazione contro gli avversari spagnoli, avanti nella preparazione.

La formazione spagnola è allenata da Javier Aguirre, 63 anni, tecnico messicano con passaporto spagnolo. È reduce da due partite amichevoli: la prima contro il Wieczysta, sconfitto 3-0 con le reti di Angèl Rodriguez, Lago Junior e Dani Rodriguez. La seconda, invece, contro la nazionale del Qatar: al triplice fischio sarebbe finita 0-0.

Oggi, per chiudere la sua parentesi di preparazione austriaca prima dell’esordio in campionato il prossimo 15 agosto, il Mallorca affronterà proprio il Genoa, da soli quattro giorni a Bad Häring.


FORMAZIONI UFFICIALI 

GENOA (4-2-2-2): Martinez; Hefti (60′ Sabelli), Vogliacco (82′ Candela), Bani (46′ Dragusin), Pajac (46′ Czyborra); Portanova (46′ Jagiello), Frendrup (60′ Cassata), Badelj (46′ Galdames), Gudmundsson (46′ Melegoni); Ekuban (46′ Yeboah), Coda (60′ Favilli). A disposizione: Semper, Vodisek, Sabelli, Czyborra, Candela, Dragusin, Melegoni, Galdames, Favilli, Besaggio, Jagiello, Yeboah, Lipani, Masini, Cassata, Fini. Allenatore: Alexander Blessin.

MALLORCA (4-3-1-2): Romàn; Cufrè, Raìllo, Copete, Gayà; Baba, Sanchez, G. Gonzalez; Lee Kang In; Llabrès, A. Prats. A disposizione: Pere Joan, Ivan Lopez, Mboula, Grenier, Lago Junior, Dani Rodriguez, Maffeo, Hoppe, Alex Alegrìa, J. Costa, Àngel, Amath, Valjent. Allenatore: Javier Aguirre.


LA CRONACA

La partita si gioca di fronte ad almeno 500 tifosi, pressoché tutti di fede rossoblu, con qualche sparuta presenza maiorchina. I rossoblu, in attesa che Castore ufficializzi la nuova partnership, giocherà con le divise della passata stagione, in tenuta bianca con una banda orizzontale rossa e blu. In tenuta nera, invece, il Mallorca. Arbitra il fischietto Onur Yayar. I due assistenti saranno Karl Ennemoser e Christoph Jager. In tribuna presente Sebastian Arenz.

1′ – Squadre in campo. Si parte alla Silberstadt Arena. Il primo pallone battuto dalla formazione spagnola col Genoa subito aggressivo in pressing.

3′Bani ferma la corsa di Lee Kang In.

7′ – Uscita avventurosa del portiere del Mallorca, Leo Roman, fuori dai limiti dell’area di rigore per chiudere su Gudmundsson.

11′ – Prima conclusione verso la porta del Mallorca da parte di Ekuban, che si libera di prepotenza: conclusione potente, ma centrale. La fa sua Leo Romàn.

15′ – Primo quarto d’ora in archivio col Genoa che tiene maggiormente il possesso pallone e pressa con decisione sugli avversari impedendo loro di impostare azioni offensive.

19′Primo angolo per il Grifone: della battuta si incarica Pajac. Il pallone spiove sul secondo palo dove Coda è rapido a stoppare e calciare a rete cercando un rimbalzo col terreno. Pallone fuori misura, ma secondo tentativo verso la porta spagnola per il Genoa.

24′Lancio di Badelj in profondità a cercare Coda, che sulla velocità prende spazio e decide di servire col tacco l’accorrente Portanova, un pelo attardato nel seguire l’azione. La difesa del Mallorca chiude con qualche affanno. Al termine dell’azione l’arbitro Yayar concede un cooling break.

28′ – Alla ripresa del gioco subito tentativo di Portanova dalla distanza: pallone fatto suo da Leo Roman.

32′ – Secondo tiro dalla bandierina per il Genoa. Gudmundsson serve Pajac, che cerca nuovamente il secondo palo. Pallone che scivola sul fondo.

38′ – Cerca di farsi vedere dalle parti di Martinez anche il Mallorca, ma senza esito. La difesa rossoblu è molto attenta e non concede il tiro in porta.

40′Botta e risposta tra Genoa e Mallorca: prima Portanova spreca col destro, dall’interno dell’area, e colpisce Raillò. L’azione procede e la formazione spagnola riesce ad agire in ripartenza, con Abdòn Prats che calcia in maniera velleitaria e altissimo.

43′ – Primo tentativo spagnolo verso la porta di Martinez con Antonio Sanchez, servito da Baba: Pajac ostacola la conclusione e ne smorza l’efficacia. Pallone facile presa dell’estremo difensore rossoblu. L’azione era partita su spunto di Lee Kang In, il più ispirato del Mallorca.

foto TanoPress

46′ – Ad inizio ripresa tantissimi cambi in casa Genoa: restano in campo in cinque, ovvero Martinez, Hefti, Coda, Frendrup e Vogliacco. Entrano in sei: Czyborra, Dragusin, Galdames, Jagiello, Melegoni e Yeboah. Fuori Pajac, Bani, Badelj, Portanova, Gudmundsson ed Ekuban.

IL GENOA DEL SECONDO TEMPO: Martinez; Czyborra, Dragusin, Vogliacco, Hefti; Frendrup, Galdames; Jagiello, Melegoni; Yeboah, Coda.

53′ – Primo sussulto della ripresa con Antonio Sanchez, il più pericoloso del Mallorca, che vince un rimpallo al limite dell’area e calcia un sinistro radente. Il rossoblu Martinez attento la fa sua in due tempi.

56′ – Ammonito Jaume Costa.

58′ – Quattro cambi per il Mallorca: dentro Maffeo, Hoppe, Lago Junior e Valjent.

60′ – Anche il Genoa esegue altri tre cambi: dentro Favilli, Cassata e Sabelli. Fuori Coda, Frendrup e Hefti.

65′Punizione dal limite dell’area per il Genoa, con Dani Rodriguez che trattiene Melegoni. Sul pallone ci sono Jagiello e Czyborra. I rossoblu vogliono tentare qualcosa di provato in allenamento, cercando sul secondo palo la sponda aerea di Dragusin, ma il pallone è troppo lungo e il difensore romeno riesce soltanto a sfiorare.

68′ – Secondo cooling break per le due squadre.

73′ – Nell’immediata ripresa del gioco dopo la pausa per abbeverarsi, arriva il vantaggio del Mallorca con Lago Junior, che colpisce di testa su cross dalla sinistra di Jaume Costa. Marcatura rivedibile, Martinez trafitto da pochi passi.

75′ – Il Genoa prova a rifarsi sotto e va dalla bandierina di sinistra con Czyborra. In area di rigore, però, c’è fallo su Jaume Costa e l’arbitro concede punizione per la formazione spagnola.

78′ – Ammonito Raìllo.

79′Genoa pericoloso nell’area di rigore avversaria prima con Jagiello che impegna Leo Roman, poi con un traversone di Sabelli che trova la testa di Favilli, che non riesce a dare forza alla sua incornata.

80′ – Ci riprova Favilli dopo un ottimo controllo di mancino su suggerimento dalla sinistra di Czyborra: pallone deviato in corner. Sulla battuta del calcio d’angolo è bravo Leo Roman a farla sua in presa alta.

82′ – Ultimo cambio per mister Blessin: dentro Candela (che va a fare il centrale difensivo) per Vogliacco.

84′Nervosismo in campo tra Blessin e Grenier, reo di aver colpito Jagiello con una manata in faccia proprio sotto la panchina rossoblu. Il numero 8 del Mallorca verrà anche ammonito.

88′ – Ancora tiro dalla bandierina per il Genoa. È Yeboah a cercare di ribadire verso la porta spagnola, ma senza esito.

90′ – Recuperato giusto il tempo del cooling break, l’arbitro decreta la fine della partita.

Un Grifone imballato, più propositivo nel primo tempo e meno preciso nella ripresa, perde di misura contro il Mallorca sull’unica disattenzione difensiva della gara. La partita non è stata propriamente delle più spettacolari vista anche la fase di preparazione rossoblu che è nel pieno del suo avanzamento. Il Mallorca, più avanti nella fase di pre-campionato, vince grazie al gol di Lago Junior. I rossoblu adesso proseguiranno con gli allenamenti prima di chiudere il ritiro il 28 luglio prossimo, giorno successivo all’amichevole contro la Lazio. Non hanno preso parte alla gara Lipani, Fini, Semper, Vodisek, Masini e Besaggio. 


Calciomercato Genoa, tutti i movimenti in entrata e uscita: la situazione