Terza partita nelle ultime quattro senza subire gol. Undici punti conquistati da Nicola in sette gare, tanti quanti la somma di quelli racimolati da Andreazzoli e Thiago Motta nelle precedenti diciassette partite. Sanabria sempre più uomo da trasferta. La crescita di giocatori chiave come Sturaro, che ieri ha commentato a caldo la vittoria di Bologna.

Il Genoa chiude la settimana con numeri in netto rialzo, ma la “borsa” del calcio a quarti rosso e blu ci restituisce interessi anche di altro genere. Ad esempio, è balzata subito alla mente una domanda dopo il netto e meritato 3-0 di Bologna: a quando risaliva l’ultimo successo con tre gol di scarto – e zero subiti – lontano dal Ferraris?

La data dell’8 maggio 2016 risulterebbe l’ultima in ordine di tempo, ma si trattava di un derby giocato in casa blucerchiata e sempre allo stadio Ferraris. In quell’occasione il Genoa dominò con rete di Pavoletti e doppietta di Suso. Quasi tre anni e mezzo fa. A voler però spostare il radar oltre i confini liguri, bisognerà andare al 30 novembre 2014. Ancora una volta in Emilia-Romagna.

In quella data vi era in programma la 13° giornata di campionato e il Genoa liquida in 43′ la pratica Cesena al “Dino Manuzzi”. In gol vanno Matri e Antonelli, a cui darà una mano anche l’autorete di Volta nel finale di tempo. L’ultimo successo per 3-0 in esterna risaliva a quel blitzesattamente 1903 giorni fa.

Contestualmente a questa curiosità statistica, è bene ricordare l’analogia del successo di ieri con quello del 10 marzo 1991, alla 24° giornata del campionato 1990/91. In quell’occasione fu tripletta di Aguilera, con primo gol confezionato su discesa di Branco e successivo pallonetto di Pato a beffare Cusin. Un’altra partita da gol d’autore, come quello di Tony Sanabria.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/02/15/genoa-le-condizioni-di-radovanovic-pandev-e-behrami-per-masiello-solo-crampi/