Ieri sera sono stati diramati i nomi dei 15 positivi tra calciatori e staff all’interno dello spogliatoio del Genoa. Una lista che ha scoperchiato le prime reazioni social dei giocatori rossoblu.

Ieri sera ha cominciato il portiere Marchetti, che ha festeggiato a distanza il compleanno della compagna Lorena e ha fatto sapere di stare bene ed essere in isolamento. Questa mattina è toccato a Lukas Lerager, che partito per Napoli a poche ore dalla nascita del piccolo Valdemar, è costretto a rimanere isolato dalla moglie e dal primogenito e pubblica uno foto (scattata prima di scoprire la positività al Covid, come ben specificato anche nella didascalia) assicurando di stare bene. “Padre e figlio. Qualche giorno prima di scoprire di avere il Covid. Sto bene: mantenere le distanze a casa da mia moglie e mio figlio è la parte più dura. Vi amo entrambi“.

Nella giornata di ieri era toccato anche a Mattia Perin mandare segnali di ripresa e voglia di tornare in campo attraverso i social network. Il portiere rossoblu è stato il primo ad essere risultato positivo al coronavirus, ma l’immagine degli attrezzi da lavoro per allenarsi anche a domicilio e rimanere sul pezzo in attesa di poter tornare ad allenarsi è più di una buona notizia. Uno spiraglio, in attesa che questa parentesi di contagi si chiuda e lo faccia senza intoppi. Il portiere aveva fatto sapere già sabato scorso di stare bene e di essere “positivo nell’animo“.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/10/01/genoa-al-via-il-secondo-giro-di-tamponi-ai-negativi-ancora-niente-allenamenti/