In attesa delle partite delle 21.45, tra le quali il 120esimo derby della Lanterna (clicca QUI per leggere la cronaca del match), alle 19.30 Parma e Napoli davano seguito alla 35esima giornata di Serie A, cominciata ieri sera con Atalanta-Bologna e Sassuolo-Milan.

PARMA 2-1 NAPOLI – Il Parma torna a vincere tra le mura di casa: lo fa contro il Napoli di Gattuso, in arrivo dalla vittoria casalinga maturata contro l’Udinese. Un calcio di rigore di Caprari sblocca la gara a ridosso di fine primo tempo, il pareggio arriva a 10′ dall’inizio della prima frazione con un altro penalty firmato da Insigne. Il definitivo 2-1 arriverà sempre dagli undici metri: Kulusevski l’autore del definitivo sorpasso. I partenopei perdono punti importanti in zona Europa, il Parma sale a quota 43.

LECCE 3-1 BRESCIA – La sconfitta del Via del Mare condanna il Brescia alla retrocessione in Serie B con tre giornate di anticipo. Gli ospiti vedono sfumare la salvezza già nel primo tempo, quando Lapadula sblocca il risultato e raddoppia nel giro di dieci minuti. La ripresa vede i lombardi accorciare il risultato con Dessena, poi un destro secco di Saponara frenerà le volontà degli ospiti.

TORINO 1-1 HELLAS VERONA – Un Torino volitivo riacciuffa il l’Hellas Verona di Ivan Juric (fresco di rinnovo, ndr), in vantaggio a inizio ripresa grazie al rigore conquistato e trasformato da Borini. Al 67′ arriverà l’inserimento di testa di Zaza che farà 1-1. Punto importante per gli uomini di Longo, che permette loro di raggiungere quota 38 (a +2 su Udinese e Genoa).

INTER 0-0 FIORENTINA – L’Inter ci prova in tutti i modi, ma contro la Fiorentina finisce 0-0. In virtù di questo risultato, se la Juventus dovesse vincere ad Udine raggiungerebbe il nono scudetto consecutivo. I nerazzurri rischiano il tracollo nel finale su un tap-in di Lirola, ma Handanovic (alla sua 475° presenza in Serie A come Giacinto Facchetti) ci mette una pezza. Conte rimane terzo a -1 dall’Atalanta, la Lazio può accorciare.

SPAL 1-6 ROMA – Game, set and match per la Roma di Fonseca, che rifila sei gol alla Spal (retrocessa in Serie B lo scorso turno) e si riprende il quinto posto in classifica. Nel 1-6 in gol Kalinic, Carles Perez, Kolarov, Bruno Peres (2) e Zaniolo, in gol con una strepitosa serpentina partita dalla propria metà campo.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/07/22/sampdoria-genoa-120-derby-della-lanterna-in-un-ferraris-deserto-diretta-dalle-21/