Dopo la riunione collettiva presso la Sala Chiamata del Porto di Genova, anche un comunicato suggella quanto decretato dalla tifoseria organizzata rossoblu in vista del finale di campionato. La contestazione all’indirizzo del presidente Enrico Preziosi “proseguirà coerentemente” anche in occasione dell’incontro Genoa-Roma. Ritrovo presso le due entrate della Gradinata Nord a partire dalle ore 16, quindi due ore prima rispetto al calcio d’inizio, con l’invito a presidiare gli ingressi anche nel corso della partita. Come già riportato, la protesta non sembra destinata a placarsi. Di seguito il comunicato ufficiale a firma di Ultrà Genoa C.F.C 1893 ed Associazione Club Genoani:

“Come preannunciato nell’affollata e costruttiva assemblea di giovedì scorso, in occasione dell’incontro Genoa-Roma, proseguiremo coerentemente e per il bene primo del Genoa la nostra irrevocabile contestazione contro il Sig. Preziosi.
Ci ritroveremo di fronte alle due entrate della Gradinata Nord a partire dalle ore 16.00 e non entreremo all’interno del Ferraris, chiediamo a tutti di presidiare gli ingressi.
Al proprietario del Genoa, che durante le sue serate si diletta a spiare I Genoani e a telefonare ad un’emittente che stava dando risalto ai contenuti dell’assemblea pubblica, circa la sua grottesca richiesta a noi rivolta, di cercare un advisor (qualcuno ha mai visto un sedicente possibile venditore chiedere alle parti con le quali è in contrasto di ricercare un advisor?), garantiamo che al più presto gli forniremo notizie al riguardo, rendendoci disponibili ad ogni situazione che possa accelerare una sua auspicata e auspicabile uscita di scena definitiva, lontano dai nostri colori. Cosa che tutti i veri Genoani non possono non avere in cima alla lista dei propri sogni. Perché chi ama il Genoa, odia Preziosi”.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2019/05/04/prandelli-genoa-roma-partita-gagliarda-ferraris-semivuoto-argomento-delicato-audio/