Non solo Siviglia su Muriel: anche l’Everton si farĂ  avanti vista la partenza ormai certa di Romelu Lukaku. Nel frattempo la Sampdoria accoglie Caprari, mentre il terzino Murru si appresta a svolgere le visite mediche con i blucerchiati.

Federico Di Marco passa dall’Inter al Sion di mister Tramezzani, ex secondo di De Biasi alla guida tecnica dell’Albania. Lo fa a titolo definitivo, si tratterĂ  dunque di un’inedita avventura per un classe 1997 di cui si parla un gran bene.

Lorenzo Pellegrini è ufficialmente un giocatore della Roma, Ogbonna rinnova col West Ham mentre il Berio chiude per Tello ed il Barcellona, che riprende Deulofeu dall’Everton.

Pezzella firma un quinquennale con l’Udinese, il giovane Gravillon passa dall’Inter alla neopromossa Benevento. Lazio: visite mediche per Marusic, ieri a cena con Tare.

https://twitter.com/Udinese_1896/status/880753978929278976

Altri passi importanti per Fabio Borini: dopo le pedalate durante le visite mediche, oggi il primo giorno sul campo di allenamento.

Milan nel frattempo fiducioso su Calhanoglu, Kjaer e sempre guardingo per il centrale di centrocampo: Forsberg, Biglia o addirittura il granata Benassi?

https://twitter.com/acmilan/status/880739909497180160

PREMIER LEAGUE – SarĂ  ancora il Bournemouth la squadra di Nathan Ake, difensore olandese in prestito dal Chelsea. Quasi 25.000.000 di euro versati nelle casse dei Blues per assicurarsi un giovane, l’ennesimo giovane talento cresciuto a Cobham ma lasciato partire dopo qualche anno di ambientamento.

“Solo in una squadra così potrò crescere nel modo giusto” sostiene Ake.

Se l’Arsenal potrebbe lasciar partire Alexis Sanchez direzione Manchester City, Kieran Trippier ha invece rinnovato per altri 4 anni con il Tottenham.

Primo colpo anche per l’Huddersfield, che ferma il centrocampista australiano Aaron Mooy per la modica cifra di 10.000.000 di euro. Al City non aveva futuro, ora troverĂ  una squadra costruita intorno a sĂ©.

Il Daily Mirror lancia la suggestione: Crystal Palace interessato a Robin van Persie, Franck de Boer ci metterĂ  una buona parola. Rigorosamente in olandese.