GLI APPROFONDIMENTI SUL GENOA

CORRIERE DELLO SPORT – Il quotidiano sportivo dedica spazio specialmente al Palermo, dando spazio alle parole del palermitano doc, l’attaccante Di Mariano, l’anno scorso al Lecce con Massimo Coda. “Venerdì il Genoa? Meglio incontrare una big del campionato, le motivazioni giuste arrivano da sole, dopo due sconfitte e col nostro pubblico a fianco“.

REPUBBLICA – L’edizione genovese di Repubblica torna sulle discussioni degli ultimi giorni circa la gestione dei cambi da parte di mister Blessin e parla di “primi scricchiolii“. Il riferimento è anche all’ancora mancato impiego dei nuovi arrivati Aramu, Strootman e Puscas. “Errare è umano, ma perseverare può diventare diabolico” scrive il quotidiano, salvo poi sottolineare nuovamente il fatto che il Genoa rappresenti per la categoria una vera e propria corazzata. Spazio anche ai festeggiamenti del 129° compleanno del Genoa che saranno avviati questa sera e proseguiranno domani allo stadio Ferraris. Intanto Masiello, ex rossoblu svincolato da giugno, si accasa al SĂĽdtirol.

SECOLO XIX – Il Decimonono dedica spazio non soltanto alla crescita di Frendrup, errore finale col Parma a parte: il centrocampista danese cerca il definitivo salto di qualitĂ  con la maglia rossoblu sfruttando la peculiaritĂ   di saper ricoprire piĂą ruoli. Questa mattina, infatti, fa la sua comparsa sul quotidiano locale anche un’intervista a Rino Foschi, ex doppio dirigente di Genoa e Palermo, prossimamente avversarie in campionato. “Blessin mi piace, Corini un pupillo. Il Barbera dĂ  carica ma Grifone da A” è il titolo che introduce al colloquio con l’ex dirigente rossoblu e rosanero. “Il Genoa meritava col Parma e sono le due favorite. Oltre una sorpresa da B, come Asocli o Frosinone, il Palermo crescerĂ “. Un trafiletto dedica spazio alla riapertura del Museo del Genoa, che tornerĂ  ad essere accessibile dalla giornata di domani, mercoledì 7 settembre, un giorno simbolico perchĂ© coincidente coi 129 anni del Grifone.


LE PRIME PAGINE


Il Museo del Genoa riaprirà nella simbolica data di mercoledì 7 settembre