Come consuetudine di fine mercato, abbiamo contattato alcuni colleghi della stampa locale e nazionale per chiedere loro un giudizio sul calciomercato del Genoa appena concluso e, ripartendo da questo tema, quante e quali siano le chance di salvezza del Grifone.


SEBASTIANO VERNAZZA (GAZZETTA DELLO SPORT)

La salvezza non √® impossibile, ma improbabile. Per una mera questione aritmetica. Mancano 15 turni e dovresti fare quello che non hai nelle precedenti, e forse anche di pi√Ļ. Purtroppo si stanno pagando i due mesi abbondanti della fallimentare esperienza Shevchenko. Sono stati buttati via due mesi e l’errore di fondo lo conosciamo: √® stato scelto l’allenatore prima del direttore dell’area tecnica. Per quanto si √® visto, soltanto il primo tempo di Genoa-Udinese, sono convinto che se¬†Blessin¬†fosse arrivato a¬†novembre il Genoa oggi¬†avrebbe almeno 10 punti in pi√Ļ. Serenamente. Finalmente si √® vista un’idea di calcio decisa e anche precisa.¬†

Il mercato fatto a gennaio √® quello che¬†solitamente fai in tre mesi, tra primavera ed estate. Spors lo ha fatto praticamente in venticinque giorni. √ą un mercato interessante, che rompe le regole italiane del mercato. Spors √® andato a muoversi in mari in parte sconosciuti (per noi italiani). Solo forse un affare, quello di Calafiori, √® stato fatto un po’ alla vecchia maniera. Per il resto, √® stato un mercato che¬†prescinde dai soliti giri. Non sono stati contattati i nuovi procuratori e si sono andati a prendere calciatori sulla base di¬†algoritmi, ma non solo. Evidentemente Spors ha affinato un metodo suo e l’ha utilizzato. La domanda vera che farei ai 777 Partners √® quale sia il¬†Piano B. In caso di Serie B, resterebbe Blessin? Quanti di questi¬†giocatori presi adesso resterebbero eventualmente anche in B? Non sono domande¬†secondarie, perch√© questa squadra credo sarebbe gi√† pronta per essere competitiva in Serie B per tornare subito in Serie A. Bisogna per√≤ vedere se sarebbe sostenibile in caso di¬†retrocessione: per la Serie B credo ci sarebbero gi√† le basi per una promozione. Ma la domanda √® questa: cosa farebbero in caso di B?


GESSI ADAMOLI (LA REPUBBLICA)

Mi piace dire che la nuova propriet√† ha fatto un mercato completamente diverso da quelli cui eravamo¬†abituati a gennaio. Era quasi un decennio ormai che¬†partivamo male, poi a gennaio Preziosi era costretto a metterci una pezza. A gennaio era un mercato di “tapulli”. Questa volta √® stato un mercato di ricostruzione, di grande coerenza e senza farsi condizionare dalla piazza che pretendeva¬†qualche giocatore di nome, l’usato sicuro. Ma c’√® l’usato¬†sicuro a gennaio oppure¬†qualche c’√® qualche contratto capestro che poi ti devi portare avanti per anni? Il famoso Portanova: dette un contributo¬†importante per la salvezza, ma con un contratto di tre anni e mezzo a 35 anni. Oppure¬†Manfredini, anche lui due anni e mezzo di contratto. E ancora Masiello con due anni e mezzo di¬†contratto a cifre¬†improntati e addirittura un’opzione di rinnovo automatico in caso di 20¬†presenze in questa stagione. Per la situazione di¬†classifica del Genoa, che √® quasi disperata, farsi un cappottino di cemento con questi contratti, poi se vai in B e cadi in acqua ti fanno affogare e non ti permettono pi√Ļ di risalire. Invece il Genoa si √® dato una struttura snella, che se malauguratamente dovesse andare male, riesci comunque a riemergere. Il¬†bagno di sangue della Serie B sono s√¨ 25 milioni di paracadute, ma 45 persi di diritti tv. Se ti porti dietro certi ingaggi, √® una pietra tombale sul tuo futuro. Al¬†contrario, mi sento di dire che il Genoa pu√≤ avere un futuro¬†importante che va al di l√† di una salvezza in questa stagione. Tutti facciamo un tifo da inferno, la Nord pu√≤ spingere in modo determinante: e se ci fosse stata con l’Udinese, quella partita il Genoa la avrebbe vinta, o quantomeno Doveri non avrebbe fatto il buono e cattivo tempo come ha ritenuto di fare.¬†

A gennaio sono arrivati giocatori che sfido chiunque a dire “li conoscevo”. Giocatori funzionali al tipo di gioco che vuole fare l’allenatore.¬†Finalmente c’√® sinergia tra societ√† e parte tecnica, un direttore sportivo che ha carta bianca, mentre i direttori sportivi che si sono alternati con Preziosi non hanno mai avuto carta bianca e hanno sempre dovuto cedere alle esigenze della propriet√†. Spors ha invece carta bianca, come giusto accada in una azienda: se poi non dovesse raggiungere¬†l’obiettivo, a quel punto gli verr√† chiesto conto. Sino ad ora, per√≤, √® giusto che abbia avuto carta bianca per scegliere un allenatore che ha¬†subito conquistato i tifosi per il proprio modo di fare e per il¬†come ha messo la squadra in campo. Aggressiva, piena di voglia e¬†temperamento, come¬†vuole il popolo genoano. Come pareva impossibile cinque giorni prima a Firenze. In quattro giorni questo¬†allenatore ha fatto¬†veramente un miracolo.

Il Genoa si salver√†?¬†L’impresa √® disperata perch√© la classifica √® quello che √® e si devono fare i conti con¬†un ritardo grave. Mi sento di dire che ha comunque un futuro importante davanti, con una filosofia societaria definita e coerenza nelle scelte. C’√® un obiettivo da raggiungere e un investimento¬†importante fatto dalla¬†societ√†. Presidenti filantropi non ne ho mai¬†conosciuti, ma il loro profitto √® il nostro profitto: se loro guadagnano, vuol dire che il Genoa sta andando bene. Sar√† un investimento a medio-lungo termine e c’√®¬†solo da avere pazienza. Alla campagna acquisti do “soltanto” un 8 perch√© siamo un po’¬†leggerini in attacco, anche numericamente, e se dovesse venire un raffreddore a Destro o Piccoli vai in campo con una punta, che nel 4-2-3-1 √® sempre una, ma non avresti nessun centravanti che possa¬†servire durante la gara. Yeboah mi pare pi√Ļ un attaccante¬†esterno, Ekuban si √® ripreso ma da esterno d’attacco. Gudmundsson √® molto bravo, ma anche lui un esterno. Amiri √® un “sottoposta”, ossia gioca alle spalle del centravanti, ma non √® una prima punta. In attacco non hanno trovato nulla che potesse fare al caso del Genoa e hanno ritenuto che sarebbero stati soldi non investiti bene. In attacco chi giocher√† tra Destro e Piccoli? Destro vede pi√Ļ la porta di Piccoli, anche se √® altalenante come rendimento. Ispirato, √®¬†centravanti di valore che fa anche gol spettacolari. Piccoli √® pi√Ļ uno da lotta, che si addice al gioco palle lunghe,¬†spizzate e inserimenti sulle seconde palle”.


ANDREA SCHIAPPAPIETRA (SECOLO XIX)

Calciomercato sorprendente sotto molti punti di vista. Il Genoa si √® mosso come mai si era mosso prima, con una strategia¬†completamente diversa. Non sto a sottolineare il discorso che si sia mosso fuori dalle amicizie coi vari procuratori perch√© sono discorsi un po’ stucchevoli: √® evidente che Spors ha conoscenze pure lui alle quali si appoggia, con un modo di lavorare¬†differente. √ą andato a prendere giocatori fuori dalle solite rotte, con gi√† una certa esperienza in¬†campionati comunque diversi dalla Serie A, ma di buon livello. Hefti, Gudmundsson e Amiri¬†abituati anche alle competizioni europee. Si tratta di giocatori gi√† pronti, che possono giocare subito domenica. Mercato per certi versi tutto da scoprire, fatto con grande coerenza, attenzione e spesa, essendo il Genoa tra le societ√† ad aver speso di pi√Ļ investendo soprattutto sui cartellini. Ci sono giocatori che vengono¬†acquistati per essere poi rivenduti tra qualche anno con la speranza di un grande¬†aumento del valore, essendo cresciuti sul campo talmente tanto da poter essere rivenduti a cifre pi√Ļ elevate. Come hanno fatto le squadre del gruppo RedBull, modello cui si ispira il lavoro di¬†Spors. Se questo¬†baster√† per la salvezza, √® impossibile dirlo perch√© ci¬†addentriamo nell’ignoto. Mi piacciono senz’altro questo coraggio, questa coerenza, questa determinazione nel¬†perseguire¬†una determinata rotta. A parlare sar√† il campo e la salvezza sar√† missione molto difficile, diventata tale anche per i risultati maturati nelle¬†ultime settimane. E qui un po’ di¬†responsabilit√† c’√® anche¬†nell’attuale gestione perch√©¬†determinate partite, come con Spezia e Fiorentina, potevano essere gestite in¬†maniera differente. Limitare un po’¬†i¬†danni, soprattutto non perdendo con lo Spezia, avrebbe dato alla classifica un segno un po’ diverso. Direi che c’√® un entusiasmo che sta rinascendo tra i tifosi, segnale¬†importante. C’√® un allenatore che ha dat¬†testimonianza con fatti concreti di credere nella salvezza e di avere un certo impatto sulla¬†squadra risvegliandola. Adesso avremo la prova del nove con la trasferta di Roma, ma soprattutto con le due partite con Salernitana e Venezia con le quali si giocher√† tutto. Se sar√† in grado subito di rientrare nella battaglia, le chance di salvezza alla luce del potenziale diventano alte. Se sbaglier√† queste partite, si andr√† verso una retrocessione che sarebbe un vero peccato vedendo l fatti concreti dei nuovi proprietari. Il fatto di avere giocatori giovani, subito pronti, da buttare dentro possa essere un fattore determinante in questa prima fase. La salvezza resta¬†molto difficile, ma non cos√¨ impossibile come parrebbe“.¬†


PINUCCIO BRENZINI (TELENORD – RADIO NOSTAGLIA)

Il Genoa mi¬†verrebbe voglia dire che si deve salvare. Deve lottare per questa categoria con tutte le sue forze, e anche di pi√Ļ. Troppo importante ottenere un risultato, anche se alle spalle c’√® una¬†societ√†¬†importante che sta¬†pianificando. Ad oggi, sulla carta, √® forse un po’ pi√Ļ facile salvarsi dalla Serie A che risalire dalla Serie B. Il Genoa si √® complicato la vita con gli errori dell’estate, con la scelta di Shevchenko, con la scelta di aver deciso in ritardo il General¬†Manager. Spors sul mercato ha fatto molto bene, scegliendo¬†rapidamente anche Blessin, che sa dare un gioco, una¬†identit√†, e ha una gestualit√† straordinaria. √ą forse l’uomo giusto al posto giusto. Al mercato, per¬†filosofia calcistica, do voto 10. Difficile poter dare un voto per queste 15 partite, ma l’auspicio √® che si sia¬†ancora in tempo.¬†Teoricamente il Genoa ce la pu√≤ fare, ma non deve sprecare nessuna cartuccia perch√© i tempi si sono ristretti moltissimo e la scelta di Shevchenko andava fatta prima. C’√® una cosa¬†importante da dire sulle scelte del 777 Partners e di Spors: sono riuscite a ricompattare una tifoseria che ha capito lo sforzo importante della nuova societ√†. √ą una¬†stagione¬†importante in cui i tempi stringono: hanno capito le difficolt√† che questo rush finale di¬†campionato”.¬†


Rassegna Stampa del 3 Febbraio, parla Wander: “Puntiamo all’Europa, ma con giudizio”