GLI APPROFONDIMENTI SUL GENOA 

CORRIERE DELLO SPORT – Due giovani genoani convocati da Bernardo Corradi per il raduno dell’Italia Under 17 previsto la prossima settimana: si tratta del difensore Bosia e del centrocampista Lipani.

GAZZETTA DELLO SPORT РSulla rosea, che in un articolo dedicato ai gol dalla panchina sottolinea la doppietta messa a segno da Fares contro il Cagliari, si legge come il club abbia deciso di assecondare la scelta di lasciare da parte di Marroccu, dettata anche da motivazioni personali. La linea dettata da 777 Partners porta a una soluzione interna, ovvero la conferma di Carlo Taldo. Tra classifica pericolosa e sospiri di sollievo, contro il Sassuolo ̬ previsto il debutto di Caicedo. Questa la probabile formazione rossoblu, presente nelle pagine successive: Sirigu; Cambiaso, Bani, Biraschi, Criscito; Kallon, Badelj, Rovella, Fares; Ekuban, Destro.

REPUBBLICA GENOVA – In apertura viene sottolineato come il prossimo avversario del Grifone, definito nel titolo un vero e proprio tabù, è stato quasi sempre battuto quando serviva a tutti i costi vincere. È il caso del 2018, con Ballardini in panchina e con gol di Galabinov, così come nel 2020 targato Nicola. Anche Dionisi ha bisogno di punti, è sulla graticola e una sconfitta farebbe risucchiare i neroverdi nella lotta per non retrocedere. A caricare la squadra ci sarà anche una Gradinata Nord al gran completo, con tanto di corteo pre-partita. Se Balla potrà disegnare una formazione non solo in base all’infermeria, bisogna dire “bravi” ai componenti dello staff medico. Gli ultimi a rientrare dagli impegni con le rispettive nazionali saranno Galdames e Vasquez; quest’ultimo sta diventando un caso anche in patria. Caicedo? I tifosi lo aspettano in campo da fine agosto.

IL SECOLO XIX – Marroccu dice no al ritorno: chiedeva un prolungamento, si prepara il suo ritorno a Brescia, dove da tempo vive anche la famiglia. Gli americani non sono soliti arrivare a fare rivoluzioni, motivo per cui a rimanere nel ruolo di direttore sportivo sarà Carlo Taldo rimarrà nel ruolo di direttore sportivo. Fiducia rinnovata in Ballardini ma in ottica futura stuzzicano i nomi di Gattuso (la voce di un sondaggio già effettuato per il momento non trova conferme) e Gasperini (Percassi vorrebbe blindarlo). La società è divisa fra scelte immediate e piani di lungo corso: ieri Andres Blazquez è arrivato al Signorini durante l’allenamento, incontrandosi poi con squadra e allenatore. Capitolo closing, previsto per il 22 ottobre: procedura complessa ma ben avviata. Preziosi, ancora formalmente il presidente, si è già calato nella parte di consigliere senza più poteri decisionali.

Il Decimonono sottolinea poi come gli scontri diretti siano il pane quotidiano dell’allenatore rossoblu, chiamato a portare a casa risultati contro Sassuolo, Torino, Spezia, Venezia ed Empoli prima della prossima sosta. Provata la coppia Destro-Caicedo, anche se sarà difficile vederla in campo già dal 1′. Ai box ci sono ancora due difensori importanti come Maksimovic e Vanheusden, mentre Criscito si è ripreso davvero a tempo di record e potrà riprendersi il posto sulla corsia di sinistra. In allenamento è stata provata sia la difesa a 3 sia la difesa a 4. Vasquez rimane in panchina anche nella partita contro El Salvador? Un’emittente messicana organizza una catena social per proporre il suo ingresso in campo. Scoppia il caso DAZN a causa di dati dell’audience non considerati certificati da alcune società: le due genovesi chiedono controlli e c’è qualcuno che comincia a rimpiangere Sky. Il tema sarà trattato nella prossima assemblea di Lega Serie A.

TUTTOSPORT – In un articolo di marca granata si legge come le condizioni di Pjaca siano ad oggi un mistero. L’unica certezza è che l’attaccante non recupererà in tempo per la sfida alla sua ex squadra, in programma il prossimo venerdì. Discorso simile per Verdi. In casa Genoa ora regna l’abbondanza e si attende la prima convocazione per Caicedo. Ballardini è ben saldo sulla panchina, concentrato sul Sassuolo e su come batterlo. Il Sassuolo, con 9 giocatori (Boga, Berardi, Raspadori, Traoré, Harroui, Djuricic, Chiriches, Ayhan e Muldur) sparsi per il mondo, punta sulla spinta generata dall’effetto nazionali, rinfrancati dalla settimana di impegni internazionali.


LE PRIME PAGINE DEI QUOTIDIANI SPORTIVI