Al termine della sfida con l’Inter, il tecnico empolese Aurelio Andreazzoli ha analizzato le pieghe della gara, costata la sconfitta decisiva per la retrocessione dei toscani in Serie B.  Oltre ad avere sottolineato di non doverne fare una malattia di questa retrocessione, il tecnico del club toscano ha risposto anche a chi gli domandava di “cosa non è successo” a Firenze nella sfida tra viola e Genoa.

Sulla partita di San Siro:

“Siamo rammaricati, molto dispiaciuti e sofferenti. Entrare nello spogliatoio e vedere i ragazzi piangere non è mai un traguardo che uno si pone nella vita. Parliamo di un pianto giusto, che condivido, perché abbiamo fatto tanti sacrifici. Ho detto comunque ai ragazzi che non devono farne una malattia. Non è facile venire a giocare in un contesto del genere, contro una squadra così forte e un pubblico del genere, con una posta in palio esagerata. E poi non è facile giocare col terrore nel primo tempo: niente di tutto quello che abbiamo fatto invece nel secondo tempo.

Nell’intervallo ho chiesto ai ragazzi di giocare solamente per il gusto di farlo e sono andati oltre le mie aspettative. Fare venti minuti come abbiamo fatto, senza mai buttarla in caciara e perseguire un’idea, non è da tutti. Il fato – non voglio dire il destino – non ci ha assistiti: le gare rimangono in piedi, sono difficili da leggere, e poi un episodio può deciderle. Nainggolan ha ricevuto direttamente dal palo un passaggio perfetto sul piede migliore che ha, noi abbiamo preso una traversa e trovato un Handanovic che è stato determinante. Come è stato bravo il nostro portiere, Dragowski, soprattutto nel primo tempo dove l’Inter è entrata decisa, agevolata un po’ dal nostro comportamento”.  

Su Fiorentina-Genoa:

Dispiaciuto per quello che non è successo in Fiorentina-Genoa? Mi dicono che non è successo niente. E allora vi dico che non c’è nemmeno nulla da commentare. Però, di solito…stasera avete visto la partita di San Siro, dove in palio c’era tanta roba. E infatti sono successe tante cose. Sia noi che l’Inter ci abbiamo messo tanta energia nel fare succedere le cose. Se poi a Firenze non è successo niente, sarà un problema di Firenze e di Genova. Non è sicuramente un problema mio”.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2019/05/27/genoa-resta-in-serie-a-preziosi-una-stagione-cosi-non-accada-mai-piu-video/