[et_pb_section admin_label=”section”]
[et_pb_row admin_label=”row”]
[et_pb_column type=”4_4″]
[et_pb_text admin_label=”Text”]
Lucas Ocampos ha ritrovato oggi il campo, lo ha fatto nel pareggio per 1-1 fra Genoa ed Udinese al Ferraris.

“Contro l’Udinese? Siamo andati sotto ma abbiamo fatto una grande gara dopo lo svantaggio trovando il gioco che il mister chiede sempre” sostiene l’argentino, autore della rete del pareggio rossobl√Ļ.

“Volevo¬†dimostrare¬†qualcosa, ero pronto per giocare dopo due mesi e il mister mi ha messo in campo, penso di aver fatto bene”.

A Marsiglia il 22enne è stato decisivo per far segnare gli attaccanti agli ordini di Marcelo Bielsa, oggi deve fare lo stesso con Leonardo Pavoletti.

Proprio sul¬†rapporto con il compagno di reparto¬†aggiunge: “Pavo √® un grandissimo giocatore, lo¬†cerchiamo sempre perch√© sappiamo che ogni pallone pu√≤ metterlo dentro. Insieme abbiamo fatto un ottimo secondo tempo con¬†grandi occasioni”.

A proposito di secondo tempo, nella ripresa¬†non si √® creata la superiorit√† necessaria per abbattere il muro bianconero: “Ci manca sempre qualcosa in fondo – conclude Ocampos – cinismo sotto porta, ma faremo in modo di lavorarci sopra durante la sosta”.¬†

Il Grifone non ha mai perso in casa nonostante le assenze pesanti, anche Ocampos lo ha sottolineato.

“Gi√†¬†quando sono arrivato¬†si vedeva che il Genoa¬†√® una squadra tosta, il mister ci inculca sempre in testa l’idea di dover giocar bene. Ci divertiremo nelle prossime partite, noi faremo il nostro gioco sperando di fare il meglio per i tifosi”.
[/et_pb_text]
[/et_pb_column]
[/et_pb_row]
[/et_pb_section]