Ponte Morandi

La Befana viene anche di giorno: Criscito e Palombo offrono doni al Palamerlino

La Befana vien di notte, è vero, ma per qualcuno è anche capace di fare uno strappo alla regola. Ecco perché a due passi...

Il messaggio di Criscito: “È stato l’anno del ritorno nel mio amato Genoa”

L'ultimo messaggio social del 2018 per Domenico Criscito ha, come ormai di consueto, forti tinte rossoblu. Con un ricordo alle gioie del passato, da...

Stelle nello Sport incontra il Vice Sindaco: raccolti oltre 40mila euro per Ponte Morandi

Stelle nello Sport, il progetto che da 20 anni sostiene il mondo sportivo ligure sotto l’egida di Regione Liguria, Comune di Genova e Coni...

Stelle nello Sport, all’asta maglia dell’Italia. Ricavato alle realtà colpite dal crollo di Ponte...

All'asta su Charitystars la maglia azzurra indossata dai calciatori della Nazionale italiana in occasione di Italia-Ucraina disputata allo stadio "Ferraris" lo scorso 10 ottobre....

117° Derby della Lanterna, tra sfottò e pallone sarà la stracittadina della memoria

A tre mesi e mezzo dalla caduta di Ponte Morandi arriva il 117° Derby della Lanterna, l'87esimo in campionato, fra Genoa e Sampdoria. A...

L’Atalanta ricorda le vittime di Ponte Morandi prima della gara col Genoa CFC Femminile...

A volte si dice che il calcio, specialmente quello giovanile, regali emozioni diverse. Più genuine. Ieri il doppio derby del Genoa Under 15 e 16 ne ha dato la dimostrazione, ma ugualmente lo hanno fatto le grifoncine rossoblu pareggiando in casa dell'Atalanta e vedendosi regalare dalle avversarie, prima del fischio d'inizio, un mazzo di rose bianche e una targa "Genova nel Cuore". Con una richiesta: collocatela sotto Ponte Morandi. Per ricordare le 43 vittime di questa tragedia. Nella foto di copertina, da sinistra a destra, l'allenatore del Genoa femminile Under 17 Cristiano Francomaccaro, le due calciatrici con la fascia di capitano al braccio (per il Genoa si tratta di Giada Abate, ndr) e Santo Bignone, segretario del settore giovanile rossoblu. 

Noi per Genova, grande successo nell’evento benefico per gli sfollati di Ponte Morandi –...

Nel pomeriggio, presso “LaCantera Stadium Barabino & Partners”, si è tenuto l’evento benefico “Noi per Genova” organizzato dalla Band degli Orsi, dal Gruppo Dilettantistico...

“Noi per Genova”, Band degli Orsi e Gruppo Dilettantistico uniti per gli sfollati di...

Domenica 14 Ottobre il campionato di Serie A si ferma per la pausa delle nazionali, tuttavia Genova e la solidarietà non mancheranno di continuare...

Mancini: “Speriamo di aver regalato una gioia agli orfani di Ponte Morandi”

Parola al commissario tecnico Roberto Mancini, intervenuto in conferenza stampa presso lo stadio Luigi Ferraris di Genova alla vigilia della gara amichevole fra Italia ed Ucraina, evento ancor più carico di emotività in seguito alla commemorazione presso Ponte Morandi per commemorarne le vittime, coinvolte nel tragico crollo dello scorso 14 Agosto.  Queste le parole del CT in conferenza stampa, cui seguiranno le brevi dichiarazioni di Domenico Criscito (anche sull'esonero di mister Davide Ballardini) e Gianluca Caprari:  "Non c'è un problma attacco, abbiamo convocato Lasagna dell'Udinese che arriverà stasera, ma ci sono diversi attaccanti. Per queste due gare possono bastare. L'unico centravanti vero che ci resta è Immobile, ma in questa amichevole possiamo provare altre soluzioni. Vedremo. Sinceramente non ricordo bene di aver messo in campo un 4-2-3-1, comunque se l'avete visto sapete già chi giocherà. Il tridente ci sarà sicuramente. Ci saranno anche giocatori che faranno due partite. Il ruolo di Verratti è uno solo. Vederlo nel club e vederlo tutti i giorni, è diverso. L'apporto che può dare alla squadra lo vedremo in queste gare. Chiellini giocherà due partite? Potrebbe anche essere. Vediamo domani intanto. Rispetto a chi è più giovane, chiaramente ha tempi diversi. Decideremo con lui domani se giocherà dall'inizio o meno"

I giocatori dell’Italia commemorano le vittime di Ponte Morandi – FOTO

Commozione e abiti scuri hanno accompagnato la Nazionale Italiana sul luogo in cui lo scorso 14 agosto si consumava una delle più pesanti tragedie del nostro paese. Presenti, oltre ai calciatori convocati dal commissario Roberto Mancini e a tutto lo staff azzurro, anche il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, gli assessori Ilaria Cavo e Giacomo Raul Giampedrone, così come il consigliere delegato Stefano Anzalone.
13,069FansMi piace
7,385SeguaciSegui
525SeguaciSegui
1,810SottoscrittoriSottoscrivi

L'Outlet di Buon Calcio a Tutti