Le parole dei rossoblu

Pedro Pereira: “Sono un giocatore moderno in un Genoa unito” – VIDEO

Volge al termine anche la terza fase della preparazione estiva e Buoncalcioatutti ha potuto concluderla intervistando Pedro Pereira, che sin dal primo giorno a Neustift ha vissuto la crescita di questo nuovo Genoa.

Zukanovic: “Genoa, alla fine la musica arriva” – VIDEO

Il Genoa dalla A alla Z. Ultimo giocatore a parlare dal ritiro estivo: Zukanovic. Queste le parole del difensore bosniaco, anche ai nostri microfoni,...

Criscito: “La squadra c’è, ha valore e dovrà dimostrarlo in campo” – VIDEO

Il secondo tempo dell'amichevole tra Genoa ed Albissola (clicca qui per la cronaca) ha sancito il ritorno in campo in un'amichevole estiva per Domenico...

Genoa, Marchetti è tornato: “La voglia di ricomincare è più viva che mai” –...

Tornato ieri in gruppo col resto dei compagni, per la prima volta dopo un lungo e duro iter di ripresa dopo tanti mesi di inattività, Federico Marchetti ha toccato con mano i frutti di quello che è stato il lavoro di sacrificio fatto nelle prime due fasi della preparazione a Neustift e Brunico. Oggi, augurando un buon primo di agosto a tutti i tifosi del Genoa, il portiere rossoblu ha affidato ad Instagram un messaggio che scandisce la voglia di tornare in campo, in Serie A, a lottare per difendere i pali del Grifone.  "Buon 1 agosto a tutti!!! Tra 18 giorni si ricomincia e qui a Bardonecchia la voglia di iniziare è più viva che mai". 

Genoa, Dalmonte: “Felice di iniziare questa nuova avventura” – FOTO

Parte con una serie di fotografie e un messaggio Instagram l'avventura di Nicola Dalmonte al Genoa. L'ex esterno del Cesena, fra i volti nuovi di questa terza fase di ritiro a Bardonecchia, ha svolto ieri il suo primo allenamento in Val Susa sotto gli occhi di tifosi e curiosi. Dopodiché, nella mattinata odierna, ha lanciato il suo primo messaggio al pubblico genoano, dicendosi "felice di iniziare questa nuova avventura".

Genoa, Hiljemark: “Voglio fare una bella stagione e migliorare il feeling col gol” –...

Il centrocampista svedese Oscar Hiljemark, fresco di rientro alla base dopo l'esperienza al Mondiale russo con la propria nazionale, ha parlato in conferenza stampa al termine del suo primo allenamento in gruppo col resto della squadra. "Cosa mi rimane del Mondiale? Una bella esperienza. Ho fatto 4/5 settimane in Russia con la Svezia e abbiamo fatto molto bene. Noi ventitré ma anche tutto il nostro paese. Adesso sono al 100 per 100 concentrato sul Genoa e voglio fare una buona stagione. Mi sono trovato bene gli ultimi sei mesi dello scorso anno in rossoblu e voglio fare bene anche il prossimo anno". "Cosa abbiamo imparato tatticamente da questo Mondiale? Noi abbiamo giocato da squadra, un po' dietro per fare una buona difesa. Per questo abbiamo fatto un Mondiale fantastico. Le altre squadre erano più offensive, volevano giocare un po di più: ma noi abbiamo segnato. Il calcio è così. Secondo me il calcio, dopo novanta, ti impone di vincere: il modo non importa. Contano i tre punti". Per vedere l'intervista integrale in formato video e scritta accedi a www.buoncalcioatutti.it

Biraschi: “Contento di ricominciare a combattere, orgoglioso di farlo con il Genoa”

A parlare in conferenza stampa, questa mattina, è stato il difensore del Genoa Davide Biraschi, "accompagnato" da capitan Criscito di fronte ai giornalisti al termine del primo allenamento mattutino in quel di Brunico. "Lo aspettiamo tutti in campo" ricorda in apertura il difensore rossoblù. "L'anno scorso sono partito titolare dall'inizio per la squalifica di Armando [Izzo] sono contento di aver meritato il posto grazie alla continuità, sono felice di avere ancora più spazio adesso. Se si è ai margini non è facile far valere le proprie potenzialità, io invece ho avuto la possibilità di mettermi in gioco ed è stato fondamentale. Guardando la squadra, secondo me il modulo a tre in difesa è il migliore per i centrali di struttura a disposizione e gli esterni di centrocampo molto rapidi. L'ultima parola starà soltanto a mister Ballardini. La squadra finora è stata costruita molto bene, ci sono acquisti molto importanti: tre portieri molto molto bravi, il ritorno di capitan Criscito dopo la lunga esperienza in Russia ed anche gli attaccanti sembrano molto in forma. C'è bisogno di un mix tra giovani e veterani".

Genoa, l’intervista integrale a Darko Lazovic – VIDEO

Quando sul campo centrale di Riscone di Brunico terminava il primo allenamento della formazione rossoblu, Darko Lazovic si presentava in sala stampa come primo calciatore rossoblu ad essere intervistato nella seconda fase della preparazione estiva del Genoa. Di seguito l'intervista integrale al centrocampista rossoblu, alla sua quarta stagione in rossoblu. “In questi tre anni con il Genoa il più grande cambiamento è stata la nascita di mia figlia proprio qui a Genova. Come giocatore penso di non essere cambiato più di tanto ma sono migliorato, forse non ho fatto quel che ho fatto in Serbia con la Stella Rossa ma sono migliorato tanto nelle due fasi di gioco". L'intervista integrale in formato video su www.buoncalcioatutti.it

Lazovic: “A Genova sono migliorato nelle due fasi di gioco. Parlo tanto con Ballardini”...

Nel primo giorno di ritiro in quel di Brunico, a parlare in conferenza stampa è stato Darko Lazovic. Reduce dall'impiego in diverse situazioni tanto nelle amichevoli di Neustift quanto nel triangolare a Magdeburgo, l'esterno classe 1990 ha risposto alle nostre domande al termine dell'allenamento odierno: "Come giocatore penso di non essere cambiato più di tanto, in questi tre anni a Genova il più grande cambiamento è stata la nascita di mia figlia in città. Come giocatore sono migliorato tanto, forse non ho fatto quel che ho fatto in Serbia con la Stella Rossa ma sono migliorato tanto nelle due fasi di gioco. Prima facevo più l'esterno pensando solamente ad attaccare, questo invece è il terzo anno in cui svolgo le due fasi contemporaneamente". 

Lapadula: “Si può cadere per terra, l’importante è rialzarsi”

Parola a Gianluca Lapadula, che ha ritrovato la rete e un ruolo da seconda punta nelle prime amichevoli estive sotto gli occhi attenti di Ballardini. Impiegato sulla fascia in un tridente offensivo particolarmente atipico rispetto al Genoa della stagione passata, si è visto un Lapadula rigenerato e mortifero negli inserimenti fra le linee. In conferenza stampa, gli è stato chiesto anche questo:  "Parlando della scorsa stagione voglio ringraziare compagni, società e staff per avermi sempre sostenuto ed appoggiato in un momento così difficile. Anche il presidente ha voluto sempre darmi fiducia. Ho cominciato il ritiro ed è una grande cosa, visto che non mi capitava dai tempi del Pescara, credo che il Genoa sia prima che una società una grande famiglia in cui sto molto bene: non sono preparato ad altri scenari, nel calcio può capitare di tutto ma io a Genova sto bene". "Siamo un gruppo con tantissima voglia di fare e mettersi in discussione, al di là del modulo resto a disposizione. La stagione passata è cominciata malissimo, perché avevo passato qualche mese fuori e contro l'Udinese mi sono fatto male nuovamente restando fermo per due mesi. Verso la fine della stagione si è visto il vero Lapadula e di questo sono contento. Apprenderò molto della stagione passata: ci sta andare per terra, l'importante è rialzarsisi".
9,527FansMi piace
3,506SeguaciSegui
514SeguaciSegui
639SottoscrittoriSottoscrivi

L'Outlet di Buon Calcio a Tutti