La UEFA annuncia l’introduzione di un’altra competizione in Europa che andrà a sommarsi a Champions ed Europa League. Si chiamerà UEFA Europa Conference League e, di fatto, sarà la nuova versione della vecchia Coppa delle Coppe, soppressa nel 1999.

Il format non sarà però lo stesso: la UEFA ha subito spiegato quali saranno i criteri di qualificazione, quante le squadre ad accedervi (32) e quali le novità. Ad esempio, si modificano e non poco i criteri di accesso all’Europa League, che diventa meno “capiente”. La nuova competizione si svolgerà almeno nel ciclo 2021–2024, partendo quindi dalla prossima stagione calcistica. Faranno fede le classifiche di fine stagione 2020/2021. In Europa accederanno 96 formazioni, trentadue per ognuna delle tre competizioni.

Citando il sito UEFA, “nessuna squadra si qualificherà direttamente per la fase a gironi. Le 32 squadre si suddividono in:

17 squadre provenienti dal percorso principale di UEFA Europa Conference League
5 squadre provenienti dal percorso Campioni di UEFA Europa Conference League
10 squadre eliminate agli spareggi di UEFA Europa League

Sarà prevista una fase a gironi (otto gironi da quattro squadre) seguita dagli spareggi per la fase a eliminazione diretta, gli ottavi di finale, i quarti di finale, le semifinali e la finale.

Le otto vincitrici dei gironi si qualificano direttamente agli ottavi. Le otto seconde classificate nei gironi e le terze classificate nei gironi di UEFA Europa League giocano invece gli spareggi per la fase a eliminazione diretta, che portano agli ottavi di UEFA Europa Conference League.

La National Arena (Arena Kombëtare), dalla capienza di 21.690 posti a sedere, ospiterà la sua prima finale assoluta il 25 maggio 2022, come annunciato il 3 dicembre 2020 dal Comitato Esecutivo UEFA. Lo stadio è stato inaugurato nel novembre 2019 con la sfida delle qualificazioni europee tra Albania e Francia. L’impianto è stato costruito con l’aiuto del programma di assistenza UEFA HatTrick sul sito dell’ex stadio Qemal Stafa, nel centro della capitale albanese.

La UEFA Europa Conference League si disputa il giovedì in contemporanea con la UEFA Europa League (mentre la finale si giocherà una settimana dopo quella di UEFA Europa League, in programma a Siviglia il 18 maggio 2022). In linea di principio, le partite delle due competizioni si giocheranno in due fasce orarie: 18:45 e 21:00. Le date dei sorteggi sono da confermare.

La vincitrice conquisterà un posto nella fase a gironi della UEFA Europa League successiva se non si è già qualificata in UEFA Champions League tramite il campionato. La nuova struttura delle competizioni UEFA per club garantisce che siano rappresentate almeno 34 federazioni nella fase a gironi di una o più competizioni.

Il nuovo torneo rende le competizioni UEFA più inclusive che mai – ha dichiarato Il presidente UEFA Aleksander Čeferin – Ci saranno più partite per più squadre, con più federazioni rappresentate nella fase a gironi“.

Con l’introduzione della nuova competizione diminuiranno i gironi di Europa League passando da 12 a 8, esattamente come in Champions League. “La lista di accesso alla UEFA Europa League cambierà: la squadra vincitrice della UEFA Europa Conference League precedente sarà raggiunta nella fase a gironi da 11 squadre che si qualificano direttamente tramite il campionato. Inoltre, 10 squadre arriveranno dalle qualificazioni di UEFA Europa League e altre 10 dalle qualificazioni di UEFA Champions League“.

Stando alle tabelle diffuse dalla UEFA, Italia, Inghilterra, Germania e Spagna porteranno sempre quattro squadre in Champions, solamente la quinta in Europa League (assieme alla vincitrice della Coppa nazionale) e nella nuova competizione la sesta in classifica (con possibilità di scalare al settimo posto laddove la sesta in classifica risulti vincitrice della coppa nazionale). La Francia porterà in UEFA Conference League la quinta.

Scendendo nel ranking, il Portogallo porterà direttamente due squadre (4° e 5°) rispettivamente al terzo e secondo turno di qualificazione, mentre Russia, Belgio, Olanda, Ucraina, Turchia e Austria porteranno al secondo step di spareggi la terza e la quarta. Danimarca, Scozia e Repubblica Ceca, poi, porteranno terza e quarta al secondo turno di qualificazione.

Ne consegue che non ci saranno più sedicesimi di finale in Europa League, ma subito ottavi. E le seconde classificate dovranno vedersela in uno pareggio con le terze classificate dei gironi di Champions League, che non avranno più la garanzia di accedere all’Europa League se conquisteranno la terza piazza nel girone della maggiore competizione europea.

LA LISTA DI ACCESSO PER CLUB ALLE TRE COMPETIZIONI (fonte UEFA)

access_list_2021-22_final