Cominciata la Serie A, cominciata la conta con l’abaco dei numeri del campionato. In qualche modo, le prime due giornate (ancora da completare con le gare Milan-Genoa e Sampdoria-Fiorentina, ndr) possono dirsi gli exit-poll della stagione, portando con sé un trend e rimanendo fortemente passibili di cambiamenti, con ampi margini d’errore.

E quali sarebbero queste prime tendenze? Anzitutto, che le squadre che tirano maggiormente in porta sono Roma (37) e Juventus (36), il Chievo (11) quella che tira meno nel computo delle prime due giornate. Inter e Juventus le squadre a crossare maggiormente (22), seguite dal Cagliari (20) di Pavoletti, mentre l’Empoli (6) è quella a maneggiare con minore frequenza questo fondamentale. Fra i portieri più sollecitati in queste prime due granate quelli di Chievo (11 parate), Torino (9) e Frosinone (9), mentre diverso è stato l’impiego dei guantoni per gli estremi difensori di Spal e Juventus (2). Da segnalare infine come la Fiorentina, reduce dal 6-1 inflitto al Chievo e dal rinvio della gara d’esordio contro la Sampdoria, sia stata la squadra a correre di più in assoluto (115.104 chilometri, ndr) malgrado abbia disputato una sola gara di campionato e non due.

Poi c’è il dato sulla prolificità delle venti squadre della Serie A. In queste prime due giornate sono state segnate le stesse reti che furono messe a referto l’anno scorso (54), ma con le solite due gare da recuperare. Un trend che, a meno di pareggi a reti bianche nei recuperi di settembre e ottobre da parte delle due genovesi, potrebbe collocare questa stagione fra quelle dove gli esordi stagionali sono risultati più prolifici nell’era delle venti squadre (vedi Tab.1).

Il record appartiene alla stagione 2013/14 (65 gol), ma sembrano potersi superare i campionati 2011/12 e 2012/13 (55 gol) e forse insidiare quello 2007/08 (61 gol). In altre parole, si tratta di un dato che sembra inquadrare ancora meglio quanto scritto stamane nel nostro editoriale: “gridano i gol fulmine ad inizio gara, sussurrano i difensori: la Serie A ha smarrito la scuola di personalità dei difensori“. Un dato, quello delle 54 reti, che per adesso colloca la Serie A al terzo posto in Europa. In Premier League infatti sono state siglate 58 reti nei primi due turni, mentre in Ligue1 francese 55. In Spagna, dopo l’addio di Ronaldo, solamente 48. Pur vero, come già ribadito, che restano da recuperare due partite al campionato italiano.

A queste fatidiche 54 reti hanno concorso sin qui 46 marcatori differenti – di cui solamente 16 italiani – e la classifica cannonieri trova in testa con 2 reti segnate Benassi (Fiorentina); Rigoni e Gomez (Atalanta); Berardi (Sassuolo); De Paul (Udinese); Zielinski (Napoli); Pavoletti (Cagliari).

Venendo al Genoa, in cima alla classifica degli assistman della Serie A c’è il capitano Domenico Criscito, così come nella top 15 dei marcatori i due rossoblu Piatek e Kouamè. Si aggiungano a quanto detto solamente le statistiche individuali e il dato, confermato anche dal campo, che Romulo, Hiljemark e Piatek sono i giocatori ad aver corso di più contro l’Empoli, chi per interdire e disinnescare la manovra toscana, chi per continuare ad insistere sulla difesa avversaria, tenendola impegnata anche dopo aver segnato la sua prima rete in Serie A.


I NUMERI DEL CAMPIONATO (aggiornati alla 2° giornata)*

  • MEDIA GOL RISPETTO ALL’ANNO SCORSO: +0;
  • RETI TOTALI DA INIZIO CAMPIONATO: 54*;
  • RETI DI GIORNATA: 33;
  • RIGORI ASSEGNATI: 4;
  • MIGLIORE DIFESA: SPAL (0);
  • MIGLIORE ATTACCO: ATALANTA (7);
  • MIGLIORE DIFESA IN CASA: ATALANTA, JUVENTUS, EMPOLI, SPAL, UDINESE, SASSUOLO, FROSINONE (0);
  • MIGLIORE DIFESA IN TRASFERTA: BOLOGNA, FIORENTINA, ROMA, SPAL (0);
  • MIGLIORE ATTACCO IN CASA: FIORENTINA (6);
  • MIGLIORE ATTACCO IN TRASFERTA: JUVENTUS, ATALANTA (3);
  • PEGGIORE DIFESA: CHIEVO (9);
  • PEGGIORE ATTACCO: SAMPDORIA*, BOLOGNA, FROSINONE (0);
  • PEGGIORE DIFESA IN CASA: ROMA, CHIEVO (3);
  • PEGGIORE DIFESA IN TRASFERTA: CHIEVO (6);
  • PEGGIORE ATTACCO IN CASA: TORINO, FROSINONE, BOLOGNA (0);
  • PEGGIORE ATTACCO IN TRASFERTA: FROSINONE, CAGLIARI, LAZIO, INTER, PARMA, SAMPDORIA, FIORENTINA, BOLOGNA (0);
  • PARTITE VINTE CON ALMENO 3 GOL DI SCARTO: 2 su 18 (11,1%);

*due partite da recuperare (Sampdoria-Fiorentina, 19 settembre 2018; Milan-Genoa, 31 ottobre 2018)


Tab.1 – LE RETI SEGNATE NELLE PRIME DUE GIORNATE DI SERIE A NEGLI ULTIMI 15 ANNI

  • 54 (2018/19)**
  • 54 (2017/18)
  • 64 (2016/17)
  • 54 (2015/16)
  • 48 (2014/15)
  • 65 (2013/14)
  • 55 (2012/13)
  • 55 (2011/12)*
  • 53 (2010/11)
  • 52 (2009/10)
  • 48 (2008/09)
  • 61 (2007/08)
  • 52 (2006/07)
  • 49 (2005/06)
  • 52 (2004/05)

* campionato che vide rinviata la prima giornata per sciopero dell’Associazione Italiana Calciatori: così la partenza effettiva del campionato portò la data del 9 settembre 2011;

** due partite da recuperare (Milan-Genoa e Sampdoria-Fiorentina)


VISITpass, la carta servizi digitale che offre il meglio a prezzi agevolati per tifosi e club