Occhi sulla Serie A

VAR Sport, gli episodi del 3° turno. Al Genoa manca un rigore – FOTO

Giornata solo all'apparenza tranquilla in chiave tecnologia applicata al calcio: rimangono grossi dubbi in almeno quattro incontri, dove tra mancate espulsioni e infrazioni non...

Giudice Sportivo, nessuna squalifica per Genoa e Bologna. Criscito alla seconda ammonizione

Non ci saranno squalificati alla ripresa del campionato, né per il Genoa né per il Bologna. La reale notizie che trapela dal comunicato del Giudice Sportivo emanato pochi minuti è fa è sostanzialmente questa: la giornata appena conclusa non ha portato a nessuna espulsione - anche se un paio di episodi sono assolutamente rivedibili - e così nessun calciatore sarà costretto a saltare il quarto turno di campionato.  Ammende per Sampdoria e Napoli per "aver acceso fumogeni e fatto esplodere petardi", multa anche per la Spal che, a causa dell'equipaggiamento non regolamentare di un suo tesserato, ha fatto tardare di due minuti l'inizio della gara contro il Torino. Sale a due sanzioni disciplinari il capitano rossoblu Criscito; in casa rossoblu permane una sola ammonizione sul conto di Spolli, Piatek e Bessa. Si ricorda che la diffida scatta alla somma di quattro cartellini gialli, che il conto si azzera in caso di espulsione e che al quinto cartellino giallo scatta la squalifica per un turno. 

Samp oltre le aspettative, Di Natale allo Spezia. Entella: c’è Martinho

PER SEGUIRE L'INSERTO BUON CALCIO A TUTTI LIGURIA CLICCA QUI La Sampdoria si regala una serata da ricordare: al Ferraris il Napoli di...

De Zerbi e Boateng dopo Sassuolo 5-3 Genoa

Roberto De Zerbi ha commentato la vittoria del suo Sassuolo ai danni di un Genoa che si è letteralmente spento dopo aver trovato il vantaggio con Piatek nel primo tempo. Queste le parole del tecnico del Sassuolo nella sala stampa del Mapei Stadium: "Mi aspettavo una partita difficile contro una squadra imprevedibile, abituata a difendere molto bene il pallone portandolo nella metà campo avversaria con tecnica. Mi aspettavo dunque, lo ribadisco come ho detto alla vigilia, una partita dura. 5-1 non sarebbe stato il risultato più giusto, così come i due gol del Genoa sorgono da una disattenzione enorme. All'inizio abbiamo faticato a far entrare in partita Boateng e Berardi, è vero".

Il Napoli cade al Ferraris, Gasperini in casa. Benassi e Piatek capocannonieri

Dopo i tre anticipi che si sono disputati fra venerdì e la giornata di ieri, alle ore 18 si tornava in campo per la sfida tra Fiorentina e Udinese. A decidere è una rete di Marco Benassi, che riceve dal compagno Chiesa e sale a quota 3 reti nelle prime 2 gare di campionato a tinte viola. I bianconeri, con molti giocatori ancora in fase di ambientamento nella nuova Serie A, cade sul più bello in una gara particolarmente bloccata nel primo tempo. Con un ospite d'eccezione sugli spalti dell'Artemio Franchi.

Ponti…sull’avversario: Sassuolo-Genoa e le probabili formazioni

Conclusosi con una vittoria ai danni dell’Empoli il debutto stagionale a Marassi, oggi il Genoa è di scena al Mapei Stadium in quel di...

Parma 1-2 Juventus, Mandzukic e Matuidi dal Mondiale con furore. Non basta Gervinho

Continua il percorso della Juventus in testa alla classifica del campionato italiano. E continua dopo aver sconfitto, non senza qualche apprensione, il Parma di...

Bologna 0-3 Inter, tris nerazzurro. Rossoblu di Inzaghi ancora a secco di gol

Nel giorno in cui Cosenza-Hellas Verona viene rimandata per impraticabilità del campo, il "Dall'Ara" offre un terreno di gioco ben poco ospitale in occasione...

Sassuolo, De Zerbi: “Il Genoa ha tutte le qualità per essere considerata una squadra...

"Credo che sarebbe importante chiudere imbattuti in queste prime tre gare, così come sarebbe ancora più bello vincere". Esordisce così in conferenza stampa mister...

Milan 2-1 Roma, un doppio VAR apparecchia l’assist migliore a Cutrone. Primo KO giallorosso

Primo anticipo del venerdì in Serie A e secondo appuntamento fra big del campionato dopo la sfida tra Napoli e Milan della scorsa settimana. Ad affrontarsi a "San Siro" erano ancora i rossoneri, che ospitavano la Roma di Di Francesco in fase di transizione dal 4-3-3, modulo caro al tecnico ex Sassuolo che rifarà la sua comparsa solamente nel secondo tempo con l'ingresso di El Shaarawy e l'arretramento di Kolarov sulla linea dei difensori, ad un 3-4-3 che possa esaltare ancor di più le caratteristiche dei calciatori a disposizione.  I giallorossi soffrono con la linea a tre, Pastore non illumina la manovra e l'intensità dei rossoneri è senz'altro maggiore. Gattuso che incita la squadra ancora prima che l'arbitro fischi l'inizio della sfida ne è l'emblema. Sarà proprio il Milan a passare in vantaggio al minuto 40' con un'azione insistita e avvolgente che parte dalla zona di destra, sfocia a sinistra e trova nell'assist di Ricardo Rodriguez la strada più agevole per mettere Kessié davanti alla porta. Pallone solamente da spingere in porta per il centrocampista ivoriano.  Il secondo tempo si apre con l'immediato cambio di mister Di Francesco, che toglie un difensore, Marcano, ed inserisce El Shaarawy arretrando sia Karsdorp, presto in debito d'ossigeno, e Kolarov. Il Milan tuttavia palesa le medesime lacune viste contro il Napoli, cala nella gestione del gioco e permette alla Roma di passare su sviluppi da calcio d'angolo grazie a un potente destro di Fazio, al 59esimo.  La scossa per i rossoneri viene avvertita subito. Higuain all'ora di gioco avrebbe già riportato avanti il Diavolo, ma il VAR (Mazzoleni, ndr) interviene rilevando fuorigioco. Gol annullato e partita ancora in parità. Analoga scelta quella che porterà l'arbitro Guida ad annullare il gol giallorosso di Nzonzi: doppio tocco di braccio in area a controllare un pallone che poi va solo spinto in rete. Siamo al 78' di una partita che sembra non doversi più sbloccare. Ma mai dire mai quando tra le file del Milan gioca Patrick Cutrone: il giovane attaccante rossonero entra all'84esimo per Bonaventura e dieci minuti più tardi segna, a recupero quasi scaduto, su assist in verticale di Higuain e leggerezza difensiva della Roma con Nzonzi e De Rossi che sale in ritardo per mandare in fuorigioco l'attaccante milanista, alla sua 19° rete in Serie A. Sarà il gol della definitiva vittoria. Primo successo rossonero in campionato (con una gara da recuperare), prima sconfitta per la Roma che si ferma a 4 punti. Video Assistenza decisiva ed efficace per apparecchiare l'assist migliore per il giovane e decisivo Cutrone.
13,479FansMi piace
7,984SeguaciSegui
528SeguaciSegui
1,970SottoscrittoriSottoscrivi

L'Outlet di Buon Calcio a Tutti