Occhi sul Parma

Cagliari 2-1 Parma, Kucka torna al gol in Serie A. Poi doppietta di Pavoletti

Dopo l'anticipo di ieri sera tra Juventus e Frosinone, questo sabato di campionato si apre con Cagliari e Parma. Alla 'Sardegna Arena' le formazioni...

Parma 2-1 Sassuolo, Gervinho e Alves confezionano la seconda migliore partenza in Serie A

Parma a metà dell'opera, Sassuolo "narciso" che deve ancora sbocciare del tutto. Se la fatidica quota 40 punti rimane, nell'epica del calcio italiano, la...

Torino 1-2 Parma, è tornato il tandem Inglese-Gervinho. Continua l’altalena granata

Il Parma, che alterna una sconfitta ad una vittoria quando gioca lontano dal "Tardini", torna a vincere dopo aver racimolato un solo punto nelle ultime tre giornate e lo fa davanti al nuovo presidente Pizzarotti. I crociati non vincevano dalla trasferta di Genova contro il Genoa costata l'esonero a mister Ballardini. Torna a festeggiare l'intera posta in palio grazie al 2-1 sul Torino, lontanissimo parente di quello visto domenica scorsa al Ferraris contro la Sampdoria. Il poker granata è un ricordo sbiadito, la scelta di spostare Izzo sul centro sinistra difensivo non premia Mazzarri e Djidji a destra appare l'anello debole della catena difensiva. L'unico sussulto granata è la rete che accorcerà le distanze, a fine primo tempo, di Baselli (37'). Poi la gara è sostanzialmente la medesima per 90' di gioco: il Torino macina gioco, produce un possesso pallone sterile e il Parma, col suo 4-3-3, riparte in contropiede sfruttando ogni minimo errore degli avversari. Alla ribalta nuovamente la coppia Gervinho-Inglese. La rete dell'ivoriano, al nono minuto, interrompe un digiuno dal gol dopo 343' di astinenza ed è frutto di un errore clamoroso della coppia Izzo-Nkoulou. Quella di Inglese (25') un pregevole esterno destro in anticipo su Izzo, in ritardo nella diagonale difensiva. Successo meritato dei crociati di mister D'Aversa, che potevano chiuderla prima se non avessero trovato sulla loro strada traversa e Sirigu. Salgono a 17 punti agganciando proprio il Torino e superando di tre lunghezze il Genoa, stasera impegnato contro il Napoli. Da segnalare il ritorno in campo di Biabiany dopo 931 giorni di assenza (si è dovuto fermare per un'aritmia cardiaca e per varie noie muscolari) e la prima da titolare di Bastoni, centrale difensivo parmense scuola Atalanta. 

Atalanta 3-0 Parma, Gasperini torna a vincere in casa. Secondo KO di fila per...

Nella gara in cui una squadra (l'Atalanta) ha tirato di più verso la porta avversaria da inizio campionato (30 tiri, uno ogni tre minuti di partita), Gasperini ritrova la vittoria in casa con un rotondo e meritato 3-0 ai danni del Parma del collega D'Aversa. Un Parma non più spavaldo come lo fu al Ferraris contro il Genoa, ma contratto, impreciso e in qualche modo frenato da un Gervinho irriconoscibile e probabilmente ancora non al top dopo i guai muscolari dell'ultimo mese.  A decidere la gara tre reti tutte arrivate nel secondo tempo. Sblocca la gara Ilicic al 55' con una conclusione centrale. Sepe respinge, ma lo fa addosso al compagno di reparto Gagliolo, che di fatto spedisce in porta un pallone indirizzato fuori dall'area di rigore. Fortunoso ma cercato con insistenza, il vantaggio orobico (messo a referto come autogol, ndr) spiana la strada alla Dea che su sviluppi da calcio piazzato raddoppia con Palomino (72') e serve il tris con Mancini (80'). Seconda sconfitta di fila per il Parma, che resta a 13 punti in classifica. Un punto sotto l'Atalanta, otto reti nelle ultime due gare, che ritorna alla vittoria di fronte al proprio pubblico: i tre punti mancavano dalla gara d'esordio contro il Frosinone. 

Genoa-Parma, rivivi gli highlights – VIDEO

Partita sbloccata al 5' di gioco dal nono gol stagionale in Serie A del rossoblu Piatek, ora come Batistuta e Trevisan. Rimonta nell'arco di...

Parma, Rigoni: “Oggi giornata strana, era giusto non esultare”

Il più classico dei gol dell’ex con una caratteristica peculiare di Rigoni: quella di inserirsi sui calci piazzati. Questa la giornata che ha vissuto...

D’Aversa: “Nella vita contano le motivazioni. Parma paziente, risultato meritato”

Parola a Roberto D'Aversa, intervenuto in conferenza stampa al termine della sfida tra Genoa e Parma allo Stadio Luigi Ferraris di Genova. Queste in sintesi le parole del tecnico:  "A volte la forza del gruppo può essere un punto di partenza. Oggi vorrei parlare dei ragazzi che hanno dimostrato di meritare la categoria, come Ceravolo e Siligardi: nella difficoltà hanno dimostrato di essere un grande gruppo. Se il Genoa dovesse vincere il recupero con il Milan sarebbe secondo: venire in questo stadio e andare sotto contro un giocatore che sotto porta è grandioso, non è uno svantaggio facile recuperare. Noi siamo stati pazienti, il risultato è tutto sommato meritato. Nel primo tempo abbiamo fatto bene dal punto di vista del gioco, nella ripresa invece meno bene ma conta il risultato finale". 

Occhi sul Parma: l’analisi di Mario Ponti e le probabili formazioni

Ottenuti tre punti dalla trasferta di Frosinone con due reti del suo implacabile bomber polacco, oggi il Genoa affronta tra le mura di casa...

Parma, D’Aversa: “La forza del gruppo prevalga sul numero degli infortunati”

Roberto D'Aversa ha dovuto fare i conti con le molte problematiche fisiche dei suoi calciatori in vista della trasferta del "Ferraris" contro il Genoa,...

Nosotti (Sky): “Parma senza Gervinho e Inglese, ma resta squadra compatta e in salute”...

Genoa-Parma, ultimo capitolo prima della seconda sosta per la Nazionale. Al "Ferraris" arriverà il club emiliano allenato da mister Roberto D'Aversa. Per farcelo raccontare,...
13,036FansMi piace
7,385SeguaciSegui
525SeguaciSegui
1,790SottoscrittoriSottoscrivi

L'Outlet di Buon Calcio a Tutti