Prime pagine dedicate interamente a calciomercato, positività al Covid in Serie A e vittoria della Champions League da parte del Bayern Monaco. Nel primo giorno di Pirlo alla guida della Juventus viene avvicinato il nome di Locatelli alla formazione bianconera. Ma il calciomercato tiene banco anche sulle panchine: Antonio Conte al centro dell’attenzione, col presidente nerazzurro Zhang che cercherà di convincerlo a rimanere all’Inter. Intanto Mihajlovic positivo al coronavirus non partirà per il ritiro.


GLI APPROFONDIMENTI SUL GENOA

CORRIERE DELLO SPORT – Il Corriere dello Sport parla questa mattina di un Genoa che avrebbe scelto D’Aversa per la propria panchina, in vantaggio su Rolando Maran e Massimo Carrera. Ormai definitivamente allontanata l’ipotesi Italiano, che rimane allo Spezia. Spezia dal quale Preziosi “sogna di portare in rossoblu Giulio Maggiore“, 22 anni, centrocampista fra i protagonisti della promozione del club spezzino.

GAZZETTA DELLO SPORT – La Gazzetta dello Sport parte col trattare di Genoa accostandosi alle vicende di casa Torino. Manca solo l’ufficialità dell’innesto di Linetty per la formazione granata e si legge come questo acquisto possa influenzare il futuro e le scelte di Tomas Rincon, che sta meditando su una scelta come quella legata ad un possibile ritorno al Genoa. “Il capitano della Vinotinto non è incompatibile con Linetty, però potrebbe cogliere lo stesso la proposta di un ritorno sotto la Lanterna” Si vedrà“. Ancor più dettagliatamente si parla di Grifone a pagina 21, in un approfondimento dal titolo “panca bollente“. Preziosi avrebbe avuto Maran in testa fin dall’inizio e addirittura i primi incontro con l’entourage (l’agente “amico” Giuffrida in prima linea) sarebbero avvenuto nei giorni scorsi ad Ibiza, dove si erano vagliati anche i termini economici di un possibile accordo, che potrebbe ora concretizzarsi nel breve periodo. D’Aversa non del tutto tramontata come pista, ma la Gazzetta parla di un’operazione “che non convincerebbe appieno le parti, anche se sotto la Lanterna potrebbe ritrovare Faggiano“. La vera novità è che la Gazzetta in qualche modo rilancia anche l’ipotesi di una permanenza di Nicola, le cui quotazioni sarebbero tornare a crescere a Villa Rostan nelle ultime ore, più precisamente nella scorsa nottata. Infine, in un breve trafiletto di mercato, si legge di un inserimento del Genoa nella trattativa per Mancosu del Lecce, già finito sui taccuini di Cagliari (in vantaggio) e Parma. Interesse della Spal in Serie B per l’attaccante del Genoa Primavera, classe 2001, Luca Moro.

REPUBBLICA – “Genoa con il paradosso Nicola: è l’unico ad avere un contratto“. Titola così questa mattina l’edizione genovese di Repubblica, che in qualche modo riporta l’attenzione sul grande “dimenticato” di queste settimane, peraltro dopo una cavalcata quasi miracolosa verso la salvezza e un impatto forte e positivo con tutto l’ambiente: mister Davide Nicola. Quello del prossimo allenatore del Genoa è un vero e proprio “giallo, con Italiano che avrebbe chiesto di liberarsi dallo Spezia ricevendo il “no” di Volpi, Preziosi che spinge per Maran e Faggiano per D’Aversa.  Una scelta che andrà fatta entro mercoledì, data scelta per tornare sul rettangolo verde e iniziare i primi allenamenti. Inevitabile che serva un tecnico entro le prossime 24/48 ore. In questa grande confusione c’è spazio anche per il calciomercato: sarebbe stato ufficialmente richiesto al Napoli l’esterno d’attacco Amin Younes. Interesse per il giovane Ebrima Colley, cugino dell’omonimo blucerchiato. Llorente si allontana: si fa strada l’ipotesi di un ritorno alla Real Sociedad.

SECOLO XIX – L’edizione odierna del Decimonono, a sua volta, allontana definitivamente Italiano dal Genoa e ripropone il continuo gioco di sorpassi tra un ipotetico nuovo allenatore e un altro. Ora sarebbe Maran in vantaggio su D’Aversa, “ma non si può escludere nulla. Compreso il fatto che, a sorpresa, si riconsideri anche la posizione di Nicola, sin qui sempre tagliato fuori“. Avendo ancora due allenatori sotto contratto, il Genoa dovrà tenere in considerazione anche l’ingaggio dei tecnici: Italiano avrebbe chiesto 600mila euro, mentre Maran chiederebbe quasi il doppio (un milione). D’Aversa e staff, poi, avrebbero avuto un compenso intorno ai 750mila euro. Sul fronte mercato, non trova conferme l’indiscrezione Pato (che ha chiesto comunque tempo all’Internazionale di Porto Alegre prima di dare un “sì” definitivo”) e ritornano i profili di Lozano (più difficile), Younes (più abbordabile) e Llorente, che resta un’idea per l’attacco. Colley potrebbe essere il colpo “alla Kulusevski” tentato dal neo ds Faggiano, che non molla neppure Caprari: “lo stima molto, non è un mistero, e dopo Parma sta provando a riprenderselo in una sua squadra“.

TUTTOSPORT – Tuttosport, che torna a parlare questa mattina di Andrea Pinamonti come possibile innesto della Juventus, anche se l’Inter mantiene un’eventuale prelazione sulla sua cessione dal Genoa ad altre società. In ottica Genoa se ne parla a pagina 22 quando compare il titolo: “panchina Genoa, D’Aversa vicino“. Il ds Faggiano punta con decisione il tecnico col quale per tre anni ha lavorato proficuamente a Parma, Maran è la prima alternativa all’ex guida tecnica dei ducali. In realtà l’unica certezza, a questa mattina, è che i giocatori cominceranno oggi i primi test fisici e i primi tamponi al Baluardo in attesa di capire se la ripresa in campo sarà confermata ufficialmente per mercoledì 26 agosto (ma non è da escludere che si slitti sino alla giornata di venerdì 28 agosto).


LE PRIME PAGINE


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/08/23/genoa-lerager-tornato-in-italia-domani-si-ricomincia/