Immaginate una crociera che vi porti dal cuore di Genova al cuore dell’Argentina. Magari vestiti con le valigie di cartone, con quei grossi cappelli con le piume che si usavano negli anni Trenta. E magari, ancora, passando dall’immaginarsi in poche settimane dallo stadio Ferraris alla Bombonera: un passaggio tra due stadi che sono ricordati in tutto il mondo per un calore fuori dal comune grazie alle tifoserie di Genoa e Boca Juniors.

Questa mattina, nella Sala 1893 del Museo del Genoa, l’immaginazione si è tradotta in realtà. È infatti andata in scena la conferenza stampa di presentazione della crociera “Dai Caruggi alla Bombonera“. Ad aprirla Giorgio Guerello, membro del Consiglio di Reggenza della Fondazione Genoa; a completarla con tutti i dettagli e le suggestive immagini dell’itinerario, che toccherà le coste di Spagna, Brasile, Uruguay e Argentina, il fondatore di Equipage Tour, Giuliano Galleri, accompagnato dalla moglie.

DOVE TUTTO È PARTITO – La prima memoria storica di un viaggio di una rappresentanza genoana in Argentina risale al 1923 quando il piroscafo “Principessa Mafalda” portò il Genoa in tournée in Argentina. Fu un viaggio storico, col Genoa celebrato e quasi “divinato” dagli argentini. Dopo quasi un secolo questa tournée in qualche modo si ripeterà attraverso i tifosi genoani pronti a vivere la Bombonera. E viceversa.

COME NASCE L’IDEA Ricordate la recente visita di metà ottobre al Museo del Genoa da parte di Sergio Brignardello, presidente del comitato storico degli Xeneixes? Ecco, “galeotto” fu quell’11 ottobre scorso. 

“L’ultimo incontro col Boca Juniors è stato foriero di nuove possibilità e qui si è inserita l’esperienza di chi ha organizzato per tanti anni di fila la crociera rossoblu – spiega Giorgio Guerello – Lo spirito della Fondazione è incrementare la genoanità e trovare momenti di condivisione piacevole e spazi di aggregazione per le persone più anziane, che hanno più tempo”. E da questa idea, infatti, parte la proposta di organizzare la crociera dall’Europa al Sudamerica a bordo di una nave moderna e grande come la Costa “Pacifica”.

Quando è venuto qui Sergio Brignardello abbiamo riparlato di questa crociera – aggiunge Galleri di Equipage Tour – accordandoci per fare un’operazione anche in senso inverso: i boquensi potranno arrivare a Genova e visitare Napoli, dove c’era il loro idolo Maradona; poi Roma e incontrare il Papa. Sarà un modo per incrementare la fratellanza tra Genoani e tifosi del Boca e visitare il nostro bel Paese”.

 

DATE E SOSTE – Barcellona, Valencia, Las Palmas, Salvador de Bahia, Recife, Maceio, Rio de Janeiro, Punta del Este (Uruguay) e Buenos Aires. Sono le nove tappe che dall’Italia, dal Porto di Genova, porteranno i crocieristi di fede genoana in Argentina. La partenza è prevista il prossimo 13 novembre 2020, con l’arrivo a Buenos Aires il 2 dicembre 2020. I prezzi fortemente concorrenziali della crociera (consulta l’opuscolo per saperne di più) rendono questa crociera un’opportunità unica per unire il calcio alla passione per la scoperta del mondo e la conoscenza di nuove culture. Tra l’altro, come sottolineato in conferenza stampa, vi sarà la possibilità di rateizzare (da 9 a 12 rate) l’intero importo della crociera, ma solo per chi aderirà entro 31 gennaio 2020 (clicca QUI per consultare il sito di Equipage Tour).


CONSULTA L’OPUSCOLO E TUTTE LE TARIFFE DELLA CROCIERA

ARGENTINA 2020definitivo-1