A mezz’ora di distanza da mister Prandelli, il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi ha preso la parola dalla sala stampa del Mapei Stadium per descrivere la sfida del “Ferraris” contro il Genoa. Una gara che potrebbe mettere giĂ  in vetrina alcuni nuovi innesti, come il difensore Demiral prelevato dall’Alanyaspor, e tuttavia privarsi di capitan Magnanelli, che da lunedì scorso lavora a parte.

Di seguito, in sintesi, le dichiarazioni di De Zerbi: “Quella contro il Genoa sarĂ  una partita importante perchĂ© dobbiamo dare un segnale che siamo una squadra vera, al di lĂ  del risultato. Per fare il salto di qualitĂ  bisogna giocare con coraggio dall’inizio fino al 90′, senza farsi influenzare dal risultato parziale della gara. Demiral è un giocatore fisico ma anche veloce, tecnico. Un difensore moderno che si sposa con la nostra idea, ma è ovvio che per entrare nei nostri meccanismi ci vorrĂ  un po’ di tempo, perchĂ© i difensori centrali sono il fulcro del gioco. Abbiamo perso una pedina determinante come Boateng e non l’abbiamo sostituita, ma non vuol dire che siamo meno forti. Il Genoa ha cambiato tanto in questa sessione di mercato: sarĂ  sicuramente una partita difficile. L’obiettivo è essere piĂą determinati sotto porta”.