La Serie A si concede tre settimane di pausa e va in pausa, lasciando ai numeri un primo bilancio stagionale e annuale. Abbiamo cercato di raccoglierne diversi che inquadrino sia il Genoa sia il resto del campionato di Serie A.

Anzitutto si tenga conto di alcuni aspetti più generali. Le reti segnate sino ad ora sto 497, diciannove in meno del campionato scorso, così come 41 sono i rigori concessi e realizzati e 185 i marcatori differenti ad aver trovato la via del gol. Si registra poi un 14,2% di sfide (27 su 190) che sono terminate con almeno tre gol di scarto. In termini sanzionatori, sin qui sono state 858 le ammonizioni, 21 le espulsioni.

Passando oltre, con le sei reti rifilate al Sassuolo, l’Atalanta di Gasperini va in vacanza come migliore attacco del campionato (39 gol), scalzando addirittura la Juventus. Fa da contraltare il Frosinone, peggiore attacco con dodici reti. Migliore difesa quella juventina con 11 reti subite, mentre le più perforabili sono quelle di Frosinone ed Empoli (37 gol).

Del fattore casa la Roma ha fatto un’arma in più essendo il migliore attacco casalingo della Serie A (24 gol), mentre in trasferta è ancora l’Atalanta ad essere una macchina da gol, trascinata da un Duvan Zapata andato vicinissimo a raggiungere Gunnar Nordahl come marcatore più prolifico in un singolo mese di campionato. Sarebbe andato in frantumi un record durato quasi settant’anni.

La difesa più blindata in casa è quella dell’Inter con 4 gol concessi, e non a caso la formazione nerazzurra ha il terzo portiere in Europa per gare terminate a porta inviolata. Non sorride invece il Sassuolo, che di reti casalinghe ne ha concesse addirittura ventuno ed è la peggiore difesa del campionato in questo dato. In trasferta, suo malgrado, troviamo ancora il Genoa come peggiore difesa con le sue 24 reti subite; la Juventus, invece, è quella meno perforata con sei gol.

L’anno solare e calcistico 2018 porta in dote altri numeri. Intanto la Juventus è la sola squadra che, a suon di record, ha sfondato quota cento punti conquistati (101), dimostrando ancora una volta di giocare una sorta di campionato a sé. Seguono sul podio Napoli (77) e le due milanesi, Inter e Milan, a pari merito sul gradino più basso coi loro 70 punti fatti. Al quinto e sesto posto, divise da un solo punto, ci sono le due capitoline Roma e Lazio. Settima con 61 punti c’è l’Atalanta. Il Genoa è dodicesimo, sommando 43 punti da gennaio a dicembre. All’ultimo posto troviamo il Bologna, che tra la parabola discendente vissuta con Donadoni e l’inizio singhiozzante con Pippo Inzaghi fa peggio anche del Chievo, penultimo in questa graduatoria.

Rispetto al campionato scorso, a dimostrazione di quanto sia equilibrato questo torneo, sono addirittura 8 su 17 le formazioni che ripropongono una classifica pressoché analoga a quella della passata stagione in termini di punti, variandola di non più di due lunghezze (in più o in meno, ndr). Ad esempio, sul fronte genovese, il Genoa segna un +2, la Sampdoria un -1. Sprintano Juventus e Milan (+6), mentre in netto decremento c’è sopratutto la Roma (-9). Saldo negativo anche per Lazio (-5), Napoli (-4) e Inter (-2), che in qualche modo consentono alla Vecchia Signora una fuga a +9 già a fine dicembre .

Sul fronte classifica marcatori, infine, da segnalare dell’ormai risaputa richiesta da parte del Genoa e dei suoi tifosi di vedere attribuito a Piatek il gol tramutato in autogol contro l’Atalanta per fare sì che il centravanti rossoblu possa ancora fare coppia con Cristiano Ronaldo in cima alla classifica marcatori, guidata in solitaria con 14 reti dall’ex Real Madrid.  Pur vero, mantenendosi in casa rossoblu, che per ritrovare un attaccante in forza al Grifone capace di segnare 13 gol in diciannove giornate dobbiamo ritornare indietro al campionato 1942/43 e alle prodezze di Guglielmo Trevisan. Alla diciannovesima giornata partiva già da quota 14 gol, ma avrebbe incrementato il suo bottino personale, portandolo a sedici, con una doppietta casalinga nel 3-3 contro il Torino allo stadio “Ferraris”. Era il 7 febbraio 1943. Oltre 75 anni fa.

Piatek: “Grazie a tutti per questo fantastico 2018”


LE STATISTICHE FORNITE DALLA LEGA SERIE A

infografica_serie_a_andata_2018_19

I NUMERI DEL GENOA 2018/2019 (aggiornati alla 19° giornata della stagione 2018/19)

  • PARTITE GIOCATE: 19
  • VITTORIE: 5
  • PAREGGI: 5
  • SCONFITTE: 9
  • GOL FATTI: 25
  • GOL FATTI/partita: 1,3
  • GOL SUBITI: 35
  • GOL SUBITI/partita: 1,8
  • GOL FATTI IN CASA: 14
  • GOL FATTI IN TRASFERTA: 11
  • GOL SUBITI IN CASA: 11
  • GOL SUBITI IN TRASFERTA: 24
  • CLEAN SHEET: 3
  • PUNTI CONQUISTATI: 20
  • MEDIA PUNTI: 1,05 (a partita)
  • VITTORIE IN CASA: 4
  • PAREGGI IN CASA: 4
  • SCONFITTE IN CASA: 2
  • VITTORIE IN TRASFERTA: 1
  • PAREGGI IN TRASFERTA: 1
  • SCONFITTE IN TRASFERTA: 7

LA CLASSIFICA DELL’ANNO SOLARE 2018

  1. JUVENTUS 101
  2. NAPOLI 77
  3. MILAN 70
  4. INTER 70
  5. ROMA 68
  6. LAZIO 67
  7. ATALANTA 61
  8. FIORENTINA 56
  9. TORINO 56
  10. SAMPDORIA 53
  11. SASSUOLO 47
  12. GENOA 43
  13. SPAL 40
  14. CAGLIARI 39
  15. UDINESE 31
  16. CHIEVO 30
  17. BOLOGNA 28

LA CLASSIFICA AL GIRO DI BOA (saldo punti rispetto alla stagione 2017/2018)

  • JUVENTUS +6
  • MILAN +6
  • SASSUOLO +4
  • TORINO +2
  • GENOA +2
  • SPAL +2
  • ATALANTA +1
  • CAGLIARI =
  • SAMPDORIA -1
  • FIORENTINA -1
  • INTER -2
  • NAPOLI -4
  • LAZIO -5
  • ROMA -9
  • UDINESE -9
  • CHIEVO -10*
  • BOLOGNA -11

*senza considerare i punti di penalizzazione (-3)


I NUMERI DEL CAMPIONATO (aggiornati alla 19° giornata)

  • MEDIA GOL RISPETTO ALL’ANNO SCORSO: -19 (497/516)
  • RETI TOTALI DA INIZIO CAMPIONATO: 497;
  • RETI DI GIORNATA: 27;
  • GIORNATA PIÙ PROLIFICA: 2°/11°/12° (33 gol)
  • GIORNATA MENO PROLIFICA: 16° (17 gol)
  • RIGORI ASSEGNATI E REALIZZATI DA INIZIO CAMPIONATO: 41;
  • MIGLIORE ATTACCO: ATALANTA (39);
  • PEGGIORE ATTACCO: FROSINONE (12);
  • MIGLIORE DIFESA: JUVENTUS (11);
  • PEGGIORE DIFESA: FROSINONE, EMPOLI (37);
  • MIGLIORE DIFESA IN CASA: INTER (4);
  • PEGGIORE DIFESA IN CASA: SASSUOLO (21);
  • MIGLIORE ATTACCO IN CASA: ROMA (24);
  • PEGGIORE ATTACCO IN CASA: FROSINONE (6);
  • MIGLIORE DIFESA IN TRASFERTA: JUVENTUS (6);
  • PEGGIORE DIFESA IN TRASFERTA: GENOA (24);
  • MIGLIORE ATTACCO IN TRASFERTA: ATALANTA (24);
  • PEGGIORE ATTACCO IN TRASFERTA: FROSINONE, CHIEVO (6);
  • PARTITE VINTE CON ALMENO 3 GOL DI SCARTO: 27 su 190 (14,2%);