Bayern Monaco, Wolfsburg (l’anno scorso terzultimo a fine stagione, ndr) ed Herta Berlino guidano dopo due giornate la classifica della Bundesliga. Tutte e tre le formazioni hanno bissato le vittorie all’esordio: i bavaresi sconfiggendo lo Stoccarda in trasferta, il Wolfsburg avendo la meglio sul Bayer Leverkusen e l’Herta Berlino trovando uno 0-2 sul campo dello Schalke 04, partito col freno a mano tirato dopo la conquista della Champions League nella passata stagione sotto la guida del tecnico italo-tedesco Domenico Tedesco, natio di Rossando (Calabria).

Le tre squadre sconfitte durante la passata stagione avevano chiuso fra il secondo e il settimo posto. Adesso gravitano in fondo alla classifica con zero punti conquistati. A fare loro una poco piacevole compagnia solamente il Friburgo, battuto dall’Hoffenheim del capocannoniere ungherese Szalai.

Importante vittoria esterna per il Werder Brema sul campo dell’Eintracht Francoforte con rete del nazionale giapponese Yuya Osako, prima calciatore nipponico a tornare a segnare in Bundesliga dopo Yasuhiko Okudera, che segnò nel marzo 1986 sempre con la maglia del Werner Brema. Non la stessa che indossava quando divenne il primo calciatore asiatico a segnare in una coppa europea, nel 1979, quando giocava col Colonia la semifinale di Coppa dei Campioni contro il Nottingham Forest.

Ben tre i pareggi per 1-1 maturati in questo secondo turno di Bundesliga. Si tratta di quelli fra RedBull Lipsia e Fortuna Dusseldörf, Augsburg e Borussia Moenchengladbach e, infine, quello fra Norimberga e Mainz. Uno solo il pareggio a reti bianche: si tratta di quello tra Borussia Dortmund e Hannover. La formazione giallonera non pareggiava a reti bianche una partita di campionato da quasi otto mesi. Tra le curiosità, da segnalare come Franck Ribery abbia toccato nell’ultimo turno di Bundesliga quota 250 presenze con la maglia del Bayern Monaco.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2018/09/05/disco-doro-al-watford-lo-united-si-rialza-con-lukaku-chi-fermera-sarri/