Home Editoriale Pagina 3

Editoriale

Piatek, Defrel e quegli 8 gol che fanno la storia di Genoa e Sampdoria

Oggi si inaugura il quinto turno di Serie A e dall'ultimo weekend guidano la classifica marcatori con 4 reti a testa due rossoblucerchiati, ovvero sia Piatek e Defrel. Seguiti a breve distanza dai tre gol siglati da Benassi (Fiorentina) e De Paul (Udinese), i due centravanti, diversi per caratteristiche ma accomunati dal giocarsi a breve distanza il derby cittadino con le maglie rossoblu e blucerchiata, hanno creato una convergenza di marcature e numeri che non ha ricorrenze in Serie A. Non è mai accaduto infatti nella storia di Genoa e Sampdoria che due calciatori contemporaneamente sommassero assieme otto gol al termine delle prime quattro giornate. Col Genoa che ha una giornata da recuperare. Si avvicinarono a questa particolare statistica degli otto gol complessivi il duo Quagliarella-Pellegri della stagione 2017/18, capace di sommare 6 gol complessivi, o i tandem offensivi Quagliarella-Muriel-Pavoletti (2016/17) e Aguilera-Vialli (1991/92, 3 marcature a testa). Andando ancora più indietro, il blucerchiato Mario Tortul, zio di Fabio Capello e sepolto nel cimitero monumentale di Staglieno, andò in gol cinque volte nei primi quattro turni: era il 1956/57. Dopo fu capace di ripetersi solamente Eder, nella stagione 2015/16. Si fermarono a quattro gol dopo 360' minuti di campionato Milito (2008/09), Bonazzoli (2005/06), Verdeal (1948/49) e Baldini (1946/47).

VAR di qua, VAR di là

VAR di qua, VAR di là, VAR di su, VAR di  giù. Tutti parlano di VAR che non funziona in Italia  ma nessuno cerca...

Champions League, quanto mi costi!

Nelle ultime 48 ore, la Champions League è tornata a far ruggire i campi di tutta Europa. La competizione più seguita sul panorama calcistico...

Divina Commedia

Per la FIGC e tutte le Leghe del calcio italiano. dallo scorso gennaio, bisognerebbe scrivere  non una Odissea ma una Divina Commedia con il...

Fuori da i Ball

“Fuori da i ball” è la copertina della quarta giornata di campionato visti i risultati, la classifica e viste le intuizioni di inizio campionato,...

Tortellino a-o Tocco

Tortellino a-o Tocco (sugo) alla genoana confezionato da Piatek-gol per festeggiare sotto la Gradinata Nord. Rombante, Tonante, Strepitante nel 125° anno del Vecchio Balordo. Bisognerebbe...

Accogliere, Accompagnare, Discernere, Integrare

C’è stata la sosta ed è stata per Ballardini, il suo staff e i calciatori momento di riflessione  su quello accaduto a Reggio Emilia....

Crollo Ponte Morandi, alle 11:36 Genova ricorda. E ci fermiamo anche noi

Genova si fermerà. Per un lungo minuto, chi in silenzio e chi avvolto dal rintocco delle campane e delle sirene delle navi, si ritornerà con...

Rinnovo competizioni europee, Agnelli e l’ECA rompono silenzio e immobilismo

Nel maggio 2018 sul tavolo della FIFA c'era già il barlume di due nuove competizioni, da quel che si diceva volute dal presidente Gianni...

VAR richiesta dalle panchine? Serie B a 19 squadre

La scelta da parte dei direttori di gara, se chiamare o meno il VAR, continua a creare discussioni anche all’inizio della stagione 2018/2019. Molti tra dirigenti e allenatori sono arrabbiati, perciò il capo arbitri UEFA Rosetti, sostituto di Collina passato alla FIFA, il capo della FIFA Infantino e il capo dell'UEFA Ceferin stanno cercando di cambiare l’utilizzo della video sorveglianza con una svolta clamorosa, considerato che l’UEFA non vede il VAR. Il Var richiesto dagli allenatori in panchina, imitando il football americano. Politicamente, se dovesse succedere, sarebbe una vittoria di Andrea Agnelli e della Juventus dopo le dichiarazioni post Real Madrid dello scorso anno. La richiesta è già stata inoltrata alla IFAB, l’organismo degli angeli custodi del Regolamento del gioco del calcio e gli unici a poter modificare le regole a livello internazionale da adottare in tutte le competizioni ufficiali di calcio. La decisione sarà presa il 27 settembre prossimo a Montecarlo.

L'Outlet di Buon Calcio a Tutti