GLI APPROFONDIMENTI SUL GENOA

GAZZETTA DELLO SPORT – Il quotidiano in rosa parla della vicenda processuale che riguarda Manolo Portanova, per il quale ieri è stata chiesta dal pm una condanna di 6 anni nel corso di un’udienza durata quasi 9 ore. Non si parla ancora di sentenza, perché il pronunciamento è stato differito al prossimo 6 dicembre.

REPUBBLICA – In un’intervista incentrata più che altro sul porto e sulla nuova diga, torna a parlare anche Aldo Spinelli e lo fa concentrandosi sul calcio a Genova. “Sono stato domenica scorsa allo stadio a vedere il Genoa, che emozione, mancavo da 25 anni. Ho anche preso un box, per dare una mano. Il presidente Zangrillo, che conosco bene, mi ha accolto con grande simpatia. E spero che anche la Sampdoria possa superare questa situazione delicata. Come ci dice oggi? Il brand? Ecco, il brand di Genova non è solo il porto, oppure le sue aziende, o le bellezze del turismo. È anche il calcio, con Genoa e Samp che devono tornare protagoniste, come un tempo. Ottimista? Sì, credo sia giusto esserlo“. Sul fronte campo spazio invece al raduno di tutti i club 777 Partners a Villa Rostan, con le “sinergie che nascono in casa rossoblu“.

Mentre i ds si incontravano nelle stanze della sede del Grifone, in campo Blessin cercava di lavorare con tutto il gruppo a disposizione per trovare le migliori soluzioni tattiche in vista di Perugia. Proseguono i recuperi di Sturaro e Ilsanker alla ricerca della forma gara, si valutano invece Czyborra e Tourè. Da dirimere anche il nodo in porta: partirà Martinez oppure Semper? Unico assente in campo Portanova, a Siena per il dibattimento del processo che lo vede coinvolto. La sentenza il prossimo 6 dicembre.

SECOLO XIX – Ampio spazio di cronaca anche sul Decimonono per quanto concerne le vicende di Manolo Portanova, che riporta anche una dichiarazione spontanea dello stesso calciatore nel corso dell’udienza, rivolgendosi al giudice. “Sono innocente, le affido la mia vita” è quanto riporta il quotidiano. La sentenza di primo grado, in ogni caso, è stata rimandata al 6 dicembre nel contesto di un processo con rito abbreviato.

E dopo aver dato spazio all’incontro avvenuto ieri a Villa Rostan tra i vari direttori sportivi del gruppo 777 Partners, coordinati dal Group Sporting Director Johannes Spors, nella sezione sportiva si torna a parlare anche di Domenico Criscito, che “spera nel ritorno” e prenderà una decisione entro la fine dell’anno. Si legge che “il mancino vorrebbe aiutare nella risalita e cancellare il ricordo della retrocessione. Al momento nel club prevale la linea dei no, anche se il rapporto è rimasto buono“. I figli, nel frattempo, sono tornati a giocare nell’Under 11 del Genoa, come avevamo scritto già lo scorso fine settimana. Infine, un passaggio sulla telenovela biglietti per il settore ospiti del Curi: slittata ad oggi la decisione sull’apertura di nuovi tagliandi destinati ai tifosi rossoblu.

TUTTOSPORT РBreve trafiletto dedicato anche in questo caso al processo che riguarda Manolo Portanova, per il quale sono stati chiesti 6 anni. Ma la sentenza ̬ stata rimandata al 6 dicembre prossimo.


LE PRIME PAGINE


Genoa, incontro a Pegli tra i direttori sportivi di 777 Partners