Ritorna il campionato Primavera dopo un paio di settimane di sosta e torna col Genoa di mister Chiappino impegnato a Begato 9 contro il Torino del collega Coppitelli. Sul sintetico di Genova, in una giornata perfetta dal punto di vista climatico (17 gradi e un leggero vento), dirige la gara l’arbitro Andreano della sezione di Prato. Assistenti Rencullo (Torre del Greco) e Taverna (Bergamo).


LE FORMAZIONI UFFICIALI

GENOA (3-5-2): Mitrovic; Marcandalli, Bolcano, Gjini; Magliocca, Sadiku, Palella, Besaggio, Boci; Accornero, Bamba. A disposizione: Corci, Ascioti, Dellepiane, Biaggi, Cagia, Le Mura, Ghigliotti, Boiga, Sahli, Parodi, Bornosuzov. Allenatore: Luca Chiappino. 

TORINO (4-4-2): Milan; Pagani, Anton Andrei, Reali, Angori; Di Marco, Savini, Garbett, Zanetti; Baeten, Rosa. A disposizione: Maugeri, Vismara, Amadori, La Marca, Akhalaia, Barbieri, Chiarlone, Dellavalle, Lindkvist, Giorcelli, Antolini, Caccavo. Allenatore: Federico Coppitelli. 


Il Genoa offre un primo tempo fra i migliori dal punto di vista tecnico e di costruzione e impensierisce ben due volte la porta difesa da Milan, prima con una traversa 14’ traversa colpita da Marcandalli su sviluppo di calcio d’angolo, a cui seguirà al minuto 18’ una seconda grande occasione: Besaggio si distende bene in ripartenza, allarga per Bamba che incrocia col destro ma trova solo il fondo. Genoa subito punito per la scarsa precisione sotto porta e un minuto più tardi il Torino in mischia va in rete con Zanetti. Al 32’ ancora poco cinico sotto porta il Genoa, ma pericoloso con Gjini che fallisce a tu per tu col portiere granata. Nel finale di primo tempo, al minuto 40’, Torino vicino al raddoppio con Mitrovic che si oppone a Reali e devia sul palo la conclusione. 

Nella ripresa il Genoa entra con la voglia di pareggiare subito la partita. Ci prova dopo pochi minuti Boci, trovando la deviazione di Milan in angolo, e al 50′ Besaggio scarica un potente destro solamente sull’esterno della rete.

Il pareggio rossoblu arriva al 63’ con Besaggio, che risolve un pallone conteso e trattenuto con difficoltà dal portiere avversario. Ma l’azione parte da un recupero palla di Accornero in società con Magliocca, e lo stesso Accornero si creerà lo spazio per crossare e mettere in difficoltà il difensore granata, che andrà a scontrarsi col proprio portiere consegnando la sfera al capitano rossoblu.

Al 76’ ritorna avanti il Torino con la doppietta personale di Zanetti, che questa volta scarica un potente destro dal limite dell’area e batte Mitrovic. Al 90’ un rigore rimette la gara in parità per un tocco di braccio di Giorcelli su assist di Accornero per Bornosuzov. Il difensore fa di tutto per tenere il braccio attaccato al corpo, ma il movimento è ritenuto volontario. Dal dischetto va Besaggio che pareggia la gara per la propria doppietta personale, la seconda di giornata. Gara che terminerà sul 2-2 e Genoa che sale a 10 punti agganciando momentaneamente la Roma in testa alla classifica. L’allenatore del Torino Coppitelli protesterà e non poco con l’arbitro Andreano al rientro negli spogliatoi.


Nazionali Genoa, Bosia e Lipani convocati con l’Italia Under 17. In gioco l’Europeo di categoria