La sesta giornata di Serie B ha vissuto ore burrascose ancor prima che le squadre scendessero in campo. La Reggiana ha infatti annuciato che non si sarebbe presentata all’Arechi di Salerno “per cause di forza maggiore”, dopoché in settimana si erano registrati altri casi di positività al Covid-19 (facendo salire a 29 il numero di contagiati) all’interno del gruppo-squadra. Gli emiliani sabato scorso avevano già chiesto il rinvio del match contro il Cittadella, sfruttando l’unica possibilità garantita dal protocollo per ogni società. Martedì il giudice sportivo potrebbe assegnare la vittoria a tavolino alla Salernitana. Un deja-vù di Juve-Napoli (clicca qui).

RIMONTA ALLO SCADERE – Nel match della Virtus Entella, le squadre si sono divise un punto a testa. Dopo un primo tempo senza reti, il Brescia è passato in vantaggio con Mangraviti al 61′. Gli ospiti hanno risposto quasi subito con Beppe De Luca, ma non hanno avuto nemmeno il tempo di festeggiare che Aye, al minuto numero 86, ha portato nuovamente in vantaggio i padroni di casa. Da quel momento i lombardi hanno provato a difendersi con le unghie e con i denti, ma in pieno recupero Mancosu – dagli undici metri – ristabilisce la parità. Il Brescia ha chiuso la partita in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Mateju al minuto 92 per rosso diretto, che ha poi portato al successivo calcio di rigore.

LE ALTRE – A causa della nebbia scesa sul Pezo, è stata ufficialmente sospesa la gara tra Venezia ed Empoli. La sospensione, arrivata al 62′, è maturata sul 2-0 per i padroni di casa ed è possibile che la gara venga terminata già domani. Il Chievo sale a quota 13 grazie alla quarta vittoria consecutiva in seguito alla vittoria contro il Cosenza. Prima vittoria in campionato per il Monza di Brocchi, che conquista tre punti in trasferta contro il Cittadella. Il Pordenone passa ad Ascoli 2-0, pari con 8 reti tra Vicenza e Pisa.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/10/31/serie-a-muriel-rilancia-latalanta-il-parma-e-gervinho-fermano-linter/