L’onda lunga della finale di Coppa Italia si “abbatte” anche questa mattina sulle prime pagine, dove viene celebrato Rino Gattuso e dove sono ancora moltissime le polemiche ai danni di Maurizio Sarri, per il quale la “seconda finale persa diventa un caso” e che si è ritrovato improvvisamente “solo“, come titolano Corriere dello Sport  e Gazzetta dello Sport. Non soltanto delle vicende di Napoli e Juventus si discute, bensì anche delle polemiche sul tifo virtuale manifestatosi all’Olimpico e dell’argomento relativo alla quarantena ridotta, ieri approvata dal Ministero della Salute attraverso un atto normativo che aggirerà il decreto legge governativo. Chi fosse trovato positivo al Covid-19 andrebbe in isolamento, così come tutte le persone a contatto con lui, ma dopo 4 giorni verranno effettuati subito nuovi test, la squadra potrà continuare ad allenarsi e si potranno eseguire, a spese delle società, test rapidi anche prima dell’inizio delle partite. In taglio basso su tutti e tre i principali quotidiani sportivi si trova anche la notizia dell’espulsione del direttore sportivo giallorosso Gianluca Petrachi (al suo posto Fienga).


GLI APPROFONDIMENTI SUL GENOA

GAZZETTA DELLO SPORT – Il quotidiano in rosa dedica spazio oggi a Francesco Cassata, un “perno del Genoa” che sinora ha assicurato impegno totale, duttilità e costanza che gli hanno permesso di scalare le gerarchie nella rosa rossoblu. Non è chiaro chi partirà titolare nella testa di Nicola in occasione della ripresa del campionato, tuttavia il tecnico rossoblu ha a disposizione svariate possibilità e Cassata potrà trovare spazio, considerati anche i 1075′ giocati prima dello stop.

SECOLO XIX – Il Decimonono torna questa mattina sul nome di Armin Gigovic, già circolato ieri e di cui abbiamo fatto menzione anche su Buoncalcioatutti riportando le parole del presidente dell’Helsingborg Azelius (clicca QUI per leggerle). Il centrocampista svedese non è il solo profilo tenuto sotto osservazione dallo Scouting del Genoa: spunta anche il nome di Birk Risa, terzino sinistro dell’Odds BK, 22 anni e già capitano della nazionale norvegese Under 21. Anche per l’attaccante francese Gabriel Charpentier, dell’Avellino, l’accordo sarebbe vicino sulla base di un milione di euro. Mister Nicola, però, deve pensare al presente e potrebbe tornargli utile lo stop decretato dalla Lega Serie A per quanto riguarda il campionato Primavera. La rosa della prima squadra potrebbe essere supportata da molti giocatori, oltre a Nicolò Rovella stabilmente presente agli allenamenti. Si parla di Flavio Bianchi, dei difensori Rizzo e Serpe, dei centrocampisti Eboa e Zennaro, del portiere Radaelli.

Spazio anche alle parole del direttore sportivo rossoblu Marroccu, che torna sulla storica amichevole Sardegna-Inghilterra disputata il 5 giugno 1990, in occasione del Mondiale giocatosi in Italia. Marroccu racconta di come marcò sulla fascia Trevor Steven e di come gli inglesi, in gesto di fair play, si fecero subito autogol, vincendo poi 10-2 quel test amichevole ad Oristano. In panchina anche Paul Gascoigne, che non giocò, ma si divertì moltissimo ad incitare il sardo Tolu (“Go, Rambo Go!“) che giocava sulla fascia antistante le panchine. “Perdemmo 10-2. Erano troppo forti, fisicamente e tecnicamente inarrivabili: quel giorno capii che non sarei mai potuto arrivare troppo in alto come calciatore”. Da lì in avanti l’inizio della carriera da direttore sportivo per Francesco Marroccu, con una predisposizione naturale sui talenti. Infine si parla di “una salvezza per due” nello speciale approfondimento del Secolo XIX, che racconta di come Genoa e Sampdoria sfideranno assieme l’incubo della Serie B.

TUTTOSPORT – L’edizione odierna di Tuttosport parla dei tanti prestiti che potrebbero condizionare il futuro del Genoa. Dodici giocatori si stanno accordando – o già si sono accordati – col club di Villa Rostan per rimanere sino al prossimo 3 agosto. I tre giocatori in prestito dall’estero (Barreca, Sanabria e Soumaoro) avrebbero già trovato un accordo per restare altri due mesi, sino al 31 agosto prossimo. Per i giocatori in prestito da club italiani, invece, si legge che vigerebbe una sorta di “gentlemen agreement” che prolungherebbe i prestiti sino a fine stagione. Con Pandev, Destro, Behrami e Marchetti si starebbe ragionando già di un possibile rinnovo per la stagione 2020/21.


LE PRIME PAGINE


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/06/18/serie-a-e-calciomercato-nuove-norme-su-accordi-preliminari-cosa-cambia/