Il commissario tecnico della Nazionale Roberto Mancini è intervenuto nel corso della trasmissione “Che Tempo Che Fa” su Rai2. Fra gli argomenti trattati dal commissario tecnico, che ha visto nei giorni scorsi rinviare di un anno gli Europei a cui prenderanno parte gli Azzurri, c’è anche la campagna di comunicazione #leregoledelgioco promossa dalla FIGC per contribuire a sensibilizzare i cittadini sulle regole da seguire per contenere la diffusione del Coronavirus. Di seguito, in sintesi, le dichiarazioni di Mancini: “La situazione è molto difficile, ci sono ragazzi giovani che sopportano molto di più: il problema maggiore è per chi è più avanti con l’età. Bisogna sperare che finisca in fretta. I nostri limiti sono tanti: bisogna avere rispetto dei medici, anche prima che accadano queste cose. Ho lavorato anche all’estero, ma i medici italiani sono i migliori. Quando sarà finita tutta questa storia pensavo di organizzare nelle zone di Bergamo una partita tra la Nazionale maschile e femminile insieme a medici e infermieri”. “Per la ripresa del campionato credo che ci sia da aspettare ancora un po’ – sostiene Mancini – In questo momento nessuno si sta allenando. Prima o poi la vita normale dovrà iniziare di nuovo”.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/03/22/coronavirus-il-nuovo-decreto-del-governo-cosa-chiude-e-cosa-tiene-aperto-testo-ufficiale/