Che Davide Ballardini sia stato a un passo dal quarto ritorno sulla panchina del Genoa, è ormai cosa ben nota. Dopo la breve parentesi Thiago Motta, prima di virare su Davide Nicola, il tecnico ravennate era stato individuato come successore ideale per imboccare il prima possibile la strada della salvezza, che giorno dopo giorno diventa sempre più intricata. Intervistato questa mattina dai colleghi di Radio Sportiva, Ballardini ha affrontato diversi argomenti fra i quali la situazione in cui versa oggi il Genoa e le motivazioni che lo hanno portato a declinare le offerte: “Il Genoa ha una squadra forte sostiene Balla Con giocatori capaci e penso che tecnicamente si possa tirare fuori da questa situazione”. 

https://twitter.com/RadioSportiva/status/1217759432492376065

Alla domanda sul suo possibile ritorno, poi sfumato, la risposta è sulla stessa linea d’onda rispetto a quella già data lo scorso ottobre in merito al rapporto burrascoso con il presidente Preziosi. Oggi ha risposto così, lanciando anche un chiaro messaggio anche ai tifosi genoani: “Nell’ambiente – parlo di chi vuol bene al Genoa – sono tutti attaccati al bene della squadra. Per quanto mi riguarda, a me (tornare per la quarta volta, ndr) non avrebbe portato nulla di buono e non portava profitto nemmeno il rapporto con il presidente, quindi non era giusto tornare. Questioni personali prima che tecniche? No, ma l’ambiente e la squadra avrebbero magari sentito e risentito della mancanza di feeling e condivisione che c’era con il presidente. Quando ci sono tante differenze, non credo si possa portare qualcosa di buono a una squadra.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/01/16/salvezza/