“All’Inter. Con l’Inter”. Sono queste le parole con le quali Mauro Icardi, ex capitano dei nerazzurri, ha concluso la lunga lettera pubblicata su Instagram nella giornata di ieri (CLICCA QUI). All’Inter, ma non con l’Inter. Infatti l’attaccante argentino non prenderà parte alla trasferta di Cagliari, facendo così salire a quattro le proprie assenze consecutive, di cui tre in campionato e una in Europa League. Da una parte si lotta per un posto in Champions League, dall’altra per allontanarsi sempre più dalla zona rossa della classifica.

LA PARTITA – Il primo tempo è a tinte rossoblu. Un Cagliari in gran forma ferisce per due volte l’Inter di Spalletti: a portare in vantaggio i padroni di casa è la spizzata di Luca Ceppitelli che sfrutta uno splendido assist di Cigarini da calcio di punizione; a completare l’opera, invece, è l’ex attaccante di Genoa e Napoli Leonardo Pavoletti, bravo al 43esimo a battere il capitano nerazzurro con una strepitosa girata al volo (terzo gol nelle ultime tre partite, ndr). Il momentaneo pareggio ospite realizzato qualche minuto prima da Lautaro Martinez, quindi, non ha frenato l’ira agonistica dei sardi.

Nella seconda frazione la squadra di Spalletti alza il baricentro e prova a rendersi più pericolosa, riuscendoci seriamente in solo due occasioni: prima con Lautaro e poi con il neo entrato Borja Valero (che ha rilevato dal campo Vecino). Nel finale la squadra di Maran si priverà dell’opportunità di andare sul 3-1, sbagliando un rigore con Barella.

MENO DUE – Il Cagliari allenato da Rolando Maran batte 2-1 l’Inter e si allontana sempre più dalla zona calda della classifica, collocandosi a meno due punti dal Genoa di Cesare Prandelli, che domenica riceverà al Ferraris il penultimo Frosinone.


“C’è da fare” sul campo. Il progetto sociale di Paolo Kessisoglu – VIDEO