Dopo avere intervistato il tecnico del Genoa, Alexander Blessin, esattamente una settimana fa, abbiamo deciso di ripercorrere in un Decalogo le sue dichiarazioni estrapolandone i passaggi più significativi (clicca QUI per leggere integralmente l’intervista).

  1. “Il calcio è uno sport dai tanti errori e quando tu sei dispiaciuto per averne commesso uno, ti trovi sempre in una cattiva posizione. Ecco perché ciò che rende il calcio interessante è il giocare con molto coraggio”.
  2. “Voglio avere un buon rapporto coi giocatori, parlare con loro, spesso in campo. Sono stato anche io un giocatore, ma non uno dei migliori e in questo momento è sempre importante per me ciò che loro pensano in campo”.
  3. “Vado spesso dai giocatori per parlare loro, li guardo negli occhi: ogni giocatore in questo momento è un singolo”.
  4. “Quando guardo la Champions League vedo partite ad alta intensità […] e vi è bisogno di forza fisica e potenza per giocarle. Questo combinato con giocate individuali porta a esprimersi ad alti livelli”.
  5. “La cosa più importante è che tu veda una squadra in campo. Che tu veda il carattere di ogni giocatore, che nessuno stia al di sopra della squadra: ognuno deve combattere per la squadra e dare tutto”.
  6. “Quando tu lavori con tutta la squadra, la possibilità che tu vinca la partita, attraverso questa organizzazione, e più alta che affidandosi a una sola persona”.
  7. “Penso che chi ha successo, chi è bravo, lo è quando vince le partite, sviluppa giovani calciatori portandoli ad un alto livello […]. Il calcio è uno sport di risultati. Penso che uno sia un buon allenatore quando combina tutto”.
  8. “Pressing è quando voglio attaccare per primo il pallone, ma il contropressing (il gegenpressing) è quando perdo il pallone. È il come reagisco quando ho perso il pallone”.
  9. “Niente è mai più grande del club. Amo lavorare qui, ma il club resta sempre più grande di tutto il resto”.
  10. “Mettendo su più spalle una responsabilità piuttosto che su quelle di un solo giocatore di qualità, le possibilità di vincere una partita siano più alte”.


Blessin racconta Blessin: dal suo Genoa all’idea di calcio – VIDEO