GLI APPROFONDIMENTI SUL GENOA 

CORRIERE DELLO SPORT – “Perin blocca Juric” è il titolo scelto dal Corriere dello Sport per aprire alla disamina di Verona-Genoa. Si parla di una sola delle grandissime parate del portiere rossoblu, che tiene a galla il Genoa e gli permette di uscire dal Bentegodi con un pareggio. Pareggio che coincide, peraltro, col primo 0-0 di questo campionato di Serie a ricco di gol (è già stato raggiunto il record di reti in queste prime quattro giornate). Il migliore in campo è Mattia Perin (7), mentre sorprendono le insufficienze a Masiello, Ghiglione e Czyborra (5,5). Non positivi neppure i voti degli esordenti Shomurodov e Scamacca. Sei e mezzo anche per Rolando Maran.

Le pagelle del Corriere dello Sport: Perin (7), Zapata (6,5), Bani (6), Goldaniga (6), Masiello (5,5); Ghiglione (5,5), Rovella (6), Eyango (senza voto), Badelj (6), Behrami (senza voto), Radovanovic (6), Czyborra (5,5); Pandev (6), Parigini (senza voto), Shomurodov (5), Scamacca (5,5), Maran (6,5).


GAZZETTA DELLO SPORT “Perin e Genoa, un’impresa. Frenati il Verona e i guai”. È invece questo il titolo scelto dal quotidiano in rosa per descrivere il peso del pareggio strappato dal Genoa al Bentegodi contro l’Hellas dopo oltre tre settimane di stop, un’intera settimana senza allenamenti e ben tredici calciatori indisponibili. A fine gara sarebbe arrivato un altro sfogo del portiere rossoblu, che invita a dire “basta ai pregiudizi sui calciatori” e parla di un Genoa che ha raccolto punti da squadra, mettendo assieme le forze di tutti, diventando una squadra “rocciosa”. Sul fronte dei voti, partiamo dall’arbitro Rapuano: prenderà 5,5 con la motivazione di aver sbagliato nel valutare da giallo l’intervento di Pandev su Vieira. Le due squadre, invece, si equivalgono e Perin risulta ancora una volta il migliore in casa rossoblu (7).

Le pagelle della Gazzetta dello Sport: Perin (7), Zapata (6,5), Bani (5,5), Goldaniga (6), Masiello (6); Ghiglione (6), Rovella (6), Eyango (6), Badelj (6), Behrami 6), Radovanovic (5,5), Czyborra (6); Pandev (6), Parigini (6), Shomurodov (5), Scamacca (6,5), Maran (6,5).


REPUBBLICA – Del “punto d’oro” conquistato dal Genoa a Verona parla anche l’edizione genovese di Repubblica, che ripercorre la gara e le dichiarazioni del post-partita sottolineando che “si sentono gli effetti del Covid, troppe assenze per la squadra di Maran, che mira solo a limitare i danni. Il portiere rossoblu Perin a sei minuti dalla fine salva il risultato e poi, a fine gara, elogia il gruppo per l’abnegazione”. Maran si è trovato costretto ad accelerare i tempi di inserimento di Shomurodov, mentre Rovella è stato gettato nella mischia per la seconda volta da titolare dal primo minuto dopo la gara dello scorso campionato contro l’Inter. Il Verona ha sicuramente spinto di più, ma il predominio viene definito “sterile“.


SECOLO XIX – “Un Genoa tutto cuore pareggia a Verona. Il coronavirus è alle spalle“. Il Decimonono, a sua volta, introduce così la gara del Bentegodi e il pareggio per 0-0 raccolto dal Grifone. La gara è stata affrontata dagli uomini di Maran “a viso aperto malgrado le numerose assenze” e nel secondo tempo, alla maggiore pressione degli scaligeri, il Genoa si oppone con Perin che finirà pre risultare decisivo. Vengono, a tal proposito, riprese le parole di Mattia Perin al termine della gara che evidenzia come il Genoa abbia scelto di giocare da squadra e di non aver cercato alibi, sfoderando una grande prestazione al netto di tutte le problematiche che avevano accompagnato la società nelle ultime tre settimane. Dalle pagelle emerge che Perin è il migliore in campo (7,5) seguito a ruota dall’allenatore rossoblu e, poco dietro, dai 7 di Rovella, Radovanovic e Ghiglione. Giudicato sufficiente (6) l’operato dell’arbitro Rapuano, che forse tarda un po’ solamente ad estrarre il primo cartellino giallo all’indirizzo dell’Hellas Verona.

Le pagelle del Secolo XIX: Perin (7,5), Zapata (6,5), Bani (6), Goldaniga (6), Masiello (6,5); Ghiglione (7), Rovella (7), Eyango (6), Badelj (5,5), Behrami 6), Radovanovic (7), Czyborra (6); Pandev (6), Parigini (6), Shomurodov (5,5), Scamacca (6), Maran (7,5).


TUTTOSPORT – “L’orgoglio Genoa ferma il Verona” è l’incipit che sceglie questa mattina Tuttosport per focalizzarsi sulla gara del Bentegodi, giocata alla apri dai rossoblu nonostante le molte assenze per Covid. o infortunio. Ad essere messe in evidenza sono anche le parole di Perin al termine della gara, dove la maggiore sottolineatura è quella relativa all’aver giocato da squadra. Per quanto concerne i voti, positiva ancora una volta la direzione di Rapuano (6) considerata “all’inglese” e tollerante rispetto ad interventi un po’ più duri della norma. Nel Genoa i migliori sono Zapata e Pandev, entrambi con sei e mezzo. Unica insufficienza Shomurodov con 5,5.

Le pagelle di Tuttosport: Perin (6), Zapata (6,5), Bani (6), Goldaniga (5,5), Masiello (6); Ghiglione (6), Rovella (6,5), Eyango (senza voto), Badelj (6), Behrami (senza voto), Radovanovic (6), Czyborra (6); Pandev (6,5), Parigini (senza voto), Shomurodov (5,5), Scamacca (6), Maran (6).


LE PRIME PAGINE


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/10/19/verona-genoa-diretta-cronaca-live/