Dalla vittoria per 5-1 del Milan contro il Bologna al pareggio dell’Atalanta contro l’Hellas Verona di Juric: le prime pagine odierne analizzano il calcio di ieri e quello di oggi, con partite chiave anche in chiave scudetto. Conte mette pressione a Sarri, chiamato a vincere contro la Lazio. Intanto le buone prestazioni di Pioli sulla panchina rossonera fanno vacillare l’ipotesi Rangnick.


GLI APPROFONDIMENTI SUL GENOA

CORRIERE DELLO SPORT – L’edizione domenicale del Corriere dello Sport parte col Lecce nell’analizzare la sfida del Ferraris contro il Genoa. E parte dal Lecce facendo riferimento alle parole di Liverani, che prima ancora che ai suoi giocatori chiede massima attenzione e niente errori da parte di arbitri e VAR. Si spiega che il riferimento potrebbe essere “alla designazione di Irrati al VAR e alle polemiche seguite per le sue direzioni di Genoa-Sassuolo e Brescia-Genoa“. Detto ciò, viene evidenziato come un successo del Genoa ridurrebbe al lumicino le speranze di salvezza dei salentini, mentre un pareggio terrebbe viva la corsa sino alla fine. Lo dimostrando anche le parole di Nicola: “prendiamoci questa vittoria“. Il Genoa, secondo il quotidiano sportivo, giocherà col 3-4-1-2 sfidando il 4-3-2-1 del Lecce, con Saponara e Farias alle spalle dell’unica punta Babacar. Rispoli sarebbe stato preferito a Dell’Orco.

La probabile formazione del Corriere dello SportGENOA (3-4-1-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Biraschi, Behrami, Schöne, Criscito; Falque; Pandev, Pinamonti.


GAZZETTA DELLO SPORT – La rosea parla dello scontro salvezza tra Genoa e Lecce e lo descrive come una “sfida di cervelli” mettendo a confronto Schöne e Saponara. Viene subito evidenziato in apertura di articolo come al Ferraris sarà vietato perdere oggi per la formazione rossoblu. La probabile formazione della Gazzetta è esattamente la stessa che propone il Corriere dello Sport, schierata secondo un 3-4-1-2 col ritorno dall’inizio di Criscito.

La probabile formazione della Gazzetta dello SportGENOA (3-4-1-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Biraschi, Behrami, Schöne, Criscito; Falque; Pandev, Pinamonti.


REPUBBLICA – L’edizione locale di Repubblica analizza Genoa-Lecce sin dalla prima pagina, parlando di “stagione in una sera“, col Genoa che contro la formazione pugliese ha solamente un risultato: la vittoria. Il tecnico rossoblu Nicola sfodera orgoglio e speranza e sottolinea come la squadra meriti la salvezza dopo aver conquistato 19 punti dal suo arrivo a fine 2019. Bisognerà giocare senza pensare al derby e pensando che giocare da squadra permetterà ai suoi uomini di mettere in difficoltà chiunque.

SECOLO XIX – Anche il Decimonono insiste sull’importanza di questo Genoa-Lecce “all’ultimo respiro” in uno stadio Ferraris dove ci si ritroverà di fronte al “giorno della verità“. La squadra rossoblu, che sulla carta avrà un calendario meno abbordabile di quello leccese, si gioca una consistente fetta della corsa salvezza nello scontro diretto con Liverani e i suoi uomini. Vengono riprese le dichiarazioni di mister Nicola in conferenza stampa, che parla di una stagione che resterà nella storia per la sua atipicità e nella quale il Genoa, come vi era riuscito a marzo vincendo a San Siro, potrebbe salvarsi due volte. Per questo il tecnico rossoblu invita la squadra ad andare a prendersi il risultato. Senza pensare ai sette diffidati che incombono in ottica derby, Nicola dovrebbe tornare alla difesa a 4 e tanti ballottaggi terranno banco sino alla fine. Romero a disposizione, Criscito pronto a tornare dall’inizio. Pandev e Falque a supporto dell’unica punta (uno tra Pinamonti, Favilli e Sanabria, quest’ultimo avvantaggiato rispetto ai due compagni). Il presidente Preziosi, secondo quanto riportato, dovrebbe oggi andare in ritiro dalla squadra.

La probabile formazione del Secolo XIXGENOA (4-3-2-1): Perin; Masiello, Romero, Zapata, Criscito; Lerager, Schöne, Sturaro; Pandev, Falque; Sanabria.


TUTTOSPORT – “Duello da ultima spiaggia“. Titola così stamane il quotidiano Tuttosport nel descrivere Genoa-Lecce, partita nella quale Nicola aveva chiesto già lo scorso giovedì di trasformare la rabbia in benzina dopo il KO di Torino. Le probabili formazioni di Tuttosport confermano la difesa a quattro, ma a centrocampo preferiscono dare Behrami dal primo minuto al posto di Lerager. Cambia qualcosa anche nel pacchetto offensivo: Falque potrebbe agire alle spalle di Pandev e Pinamonti, secondo il quotidiano preferito a Sanabria.

La probabile formazione di TuttosportGENOA (4-3-1-2): Perin; Masiello, Romero, Zapata, Criscito; Sturaro, Schöne, Behrami; Falque; Pandev, Pinamonti.


LE PRIME PAGINE


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/07/19/genoa-lecce-mario-ponti-ci-presenta-i-prossimi-avversari-del-grifone/