Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora comunica via Facebook la proroga delle restrizioni per allenamenti e attività di gruppo fino almeno al prossimo 4 maggio a seguito della firma del dpcm annunciato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel pomeriggio odierno. Spadafora ha invitato le federazioni a “non vanificare queste settimane” preparando protocolli e di fatto il terreno per una graduale ripresa già nei primi giorni del nuovo mese. Di seguito le dichiarazioni del ministro: “La situazione dà qualche leggero segnale di miglioramento, ma è ancora complessa e grave: ogni giorno arriva un bollettino straziante con decine e centinaia di morti all’appello. Dobbiamo tenere duro e restare a casa per non vanificare i sacrifici immensi fatti fino ad oggi. Proprio per questo, il dpcm prorogato fino al 4 maggio riguarda anche il mondo dello sport e degli allenamenti. Da qui al 4 maggio, quando auspicabilmente sarà possibile riprendere tutti gli allenamenti di gruppo, queste settimane non devono andare perse: ecco perché ho chiesto al presidente del CONI Malagò e del CIP Pancalli di diffondere un messaggio affinché si faccia il possibile in tutte le federazioni per definire e cominciare a rendere operativi dei protocolli sanitari. Protocolli che consentano poi di poter ripartire il 4 maggio e di farlo in sicurezza. Alcune federazioni so che hanno già cominciato a lavorare in questo senso”.

Aggiornamenti sul mondo dello Sport dopo l'ultimo DPCM

Ecco alcuni aggiornamenti relativi al mondo dello Sport

Publiée par Vincenzo Spadafora sur Vendredi 10 avril 2020

Poi un messaggio per gli atleti che attualmente si trovano in Italia o che la rappresentano nelle competizioni sportive: “Capisco benissimo la difficoltà e il sacrificio al quale vi stiamo sottoponendo non garantendovi tutto quel che è necessario per potervi allenare, partecipare e renderci orgogliosi del nostro paese in tutte le gare internazionali. È quello del nostro paese: pensate a tutto quello di grande che stanno facendo per noi gli eroi che avete ricordato nel bellissimo messaggio diffuso dal CONI. In tantissime discipline ci sono appuntamenti di qui a pochi mesi e sappiate che sto lavorando tantissimo per potervi garantire misure di sicurezza totale. Per evitare episodi come quelli visti all’inizio della pandemia, quando la sottovalutazione di qualcuno ha portato in quarantena atleti”. 

Spadafora, confermando come sia ancora possibile richiedere il bonus una tantum di 600€, invita sportivi e società che abbiano subito problemi causati dall’emergenza COVID-19 a mettersi in contatto con sportdibase@governo.it. “Da oggi è attiva questa email, che per me sarà utile per avere un quadro ancora più chiaro su chi in questo momento sul territorio stia vivendo momenti di difficoltà. Ho incontrato già tutti i coordinatori e ho un quadro molto ampio della situazione nel paese, ma leggerò con il mio staff queste email che mi aiuteranno a fare le scelte giuste quando firmeremo il nuovo decreto, decreto che conterrà le norme per continuare a sostenere il mondo dello sport”. 


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2020/04/10/italia-lockdown-esteso-sino-al-3-maggio-conte-scelta-difficile-ma-sforzi-non-vanno-vanificati-video/