“Questa maglia mi ha dato tanto, i prestiti mi hanno fatto crescere. Ora che sono tornato qua mi sento responsabile, anche più di altri giocatori, avendo vissuto questa maglia. E perdere mi fa male”. Paolo Ghiglione è stato il rossoblu ad intervenire questa sera in zona mista per commentare la gara persa contro il Milan per 2-1. Lui che nel Genoa è tornato dopo tanti anni di prestito e una lunga trafila nel settore giovanile.

Hai arato la corsia di destra nel primo tempo e non riuscivano a prenderti…

“Abbiamo fatto un grande primo tempo di squadra, come avevamo preparato in settimana e con lo spirito giusto. Poi per due episodi di scarsa attenzione abbiamo rischiato di buttare via la partita, non riuscendo a pareggiare. Ci è mancato quel pizzico in più di malizia che serve per vincere in casa nostra: bisogna sempre stare attenti”.

Andreazzoli oggi ha trovato il modo di creare casino con Kouamè tra le linee, permettendo a voi di giocare palloni puliti. Giusta come lettura?

“Abbiamo preparato la partita proprio così, con grande aggressività. Abbiamo fatto un primo tempo nella loro metà campo e non si può dir niente del primo tempo. Il mister l’aveva preparata così. Loro poi hanno giocatori importanti, che sono entrati a gara in corso. Mi spiace anche per il rigore, il pari sarebbe stato meritato e ci serviva. 

A Parma sei pronto a fare il terzino?

“Vedremo le scelte del mister, deciderà lui. Oggi ha preparato benissimo la partita, poi a volte gli episodi ti girano a favore oppure contro”.

Nello spogliatoio avete dato la prova che state con l’allenatore…

“Certo, siamo col mister. Lavoriamo bene e anche nella sosta a partire da martedì, anche se qualcuno andrà in nazionale, ci troveremo a testa alta e sereni per quello che stiamo facendo. La nazionale maggiore? Sognare non costa nulla”. 


Genoa 1-2 Milan, rossoneri rimontano in 7′. Schöne sbaglia un rigore, Criscito KO per infortunio