https://www.instagram.com/p/BqxfurKHgaB/

Tempo di meet and greet al Museum and Store, dove i quattro estremi difensori del Genoa si sono regalati un giorno di foto, saluti e sorrisi nel cuore della storia rossoblu. Il giovanissimo Rok Vodisek, l’astro nascente Alessandro Russo, l’esperto Federico Marchetti e l’attuale numero uno Andrei Radu sono stati accolti da diverse decine di sostenitori. Sui tavolini le classiche fotografie da firmare, personalizzare e regalare a chi, “nella sua ora di libertà”, ha scelto di passare un pomeriggio fra i guantoni, al fianco dei portieri del Genoa. E tra un autografo e l’altro, c’è persino tempo di chiedere allo staff dello store ufficiale: “Quanto costano i piumoni con lo scudetto?” Del resto, rivisitando una nota serie televisiva, l’inverno ormai è arrivato.

PARLA RADU – A margine dell’incontro, il portiere rumeno ha rilasciato qualche dichiarazione in merito alla prossima sfida contro il Torino, al derby ormai passato. Persino sul suo feeling con gli altri giovanissimi, Romero e Kouamé, tra i più impiegati in Serie A: “Ci stiamo preparando al massimo come abbiano sempre fatto. Siano concentrati sulla prossima partita perché sarà un match durissimo e dobbiamo prendere i tre punti a casa. La partita con la Sampdoria ci ha lasciato la carica di cui avevamo bisogno. Abbiamo fatto una grande partita e una grande prestazione. Questo ci darà sicuramente una spinta per la prossima partita. Secondo me dobbiamo guardare la parte piena del bicchiere. I ragazzi hanno espresso un gioco fantastico, purtroppo però la palla non è entrata. Alla fine comunque è rimasta la grande prestazione. Così come tutte le altre, la prossima sarà una partita difficile. Bisogna quindi prepararle tutte bene per ottenere grandi risultati. I tifosi sono i più importanti, sono loro che ci danno la spinta da dietro. Ci sono sempre, sia nel bene che nel male.

“Dobbiamo affrontare il Torino con la stessa mentalità della scorsa domenica. Come ho già detto abbiamo fatto una grande partita e, se giocheremo così, potremmo fare un grande risultato. L’avventura qui per me sta andando molto bene. Devo comunque migliorare tanto, per questo ogni giorno mi preparo con i mister, cercando sempre di migliorare. Non avere il mister dietro cambierà sicuramente. É molto importante per noi, è sempre pronto a motivarci. Adesso dobbiamo fare risultati, ripartendo dalla prestazione di domenica. Sentiamo la pressione sicuramente visto il periodo negativo. Ci manca la vittoria da un po’ di tempo, dobbiamo ritrovarla il prima possibile”.

“La carica dei tifosi ci aiuterà senza dubbio. Dopo il derby ero veramente emozionato, spero che anche a Torino sia cosi. Abbiamo bisogno di loro. Essere tra i giovani più utilizzati in Europa e tra i più in vista in Serie A è sicuramente un orgoglio. E’ questo che ho sempre sognato. Ora sta succedendo e devo tenermi il posto stretto, continuando ogni giorno a lavorare”.

https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2018/11/29/kouame-esplosivita-al-servizio-del-genoa/