Matteo Politano come Biraghi: anche in amichevole l’Italia passa nel recupero. Moise Kean è il primo 2000 ad esordire in maglia azzurra, Marco Verratti in continua crescita. Tuttosport dà dell’incredibile alla scelta del podio per il pallone d’oro 2018: fuori Cristiano Ronaldo, Messi e Griezmann, dentro Mbappé, Modric e il difensore centrale del Real Madrid Raphael Varane. “Varane chi?” titola il quotidiano torinese.


GLI APPROFONDIMENTI SUL GENOA 

IL SECOLO XIX – Francesca Mantovani e Aldo Spinelli raccontano i derby del passato. “Come diceva mio padre, quando giocano in casa loro la trasferta è troppo lunga”, o ancora: “Se c’è una cosa che mi fa girare è quando mi dicono che sono doriano”. Miguel Veloso pronto a giocarsi il terzo derby in carriera, sperando possa rivelarsi quello buono. Dopo due sconfitte, nel 2016 e 2017 ed entrambe con Juric sulla panchina, il centrocampista portoghese potrebbe prendere le redini della linea mediana anche nell’ultima stracittadina del 2018. Sandro difficilmente riuscirà a recuperare totalmente (“al massimo in panchina”), migliorano invece le condizioni di Bessa.

REPUBBLICA GENOVA – Intervista tripla a Pato Aguilera, Braglia e Torrente. Il 54enne nativo di Montevideo definisce il Genoa “squadra del popolo come il Peñarol” e la Sampdoria “un po’ snob come il Nacional”, definendo Mario Bortolazzi il migliore in campo nel derby di 27 anni fa, quello deciso dalla magica punizione di Branco. Nel frattempo parla anche Ferrero: “Abbiamo seguito anche Piatek, ma per noi era la riserva di Kownacki”. E Giampaolo, senza Barreto e Linetty, deve reinventarsi il centrocampo.

GAZZETTA DELLO SPORT – Luca Pellegrini, Osvaldo Bagnoli e Skuhravy formano il secondo trittico di personaggi intervistati a meno di una settimana dalla gara che terrà buona parte dei genovesi di fronte alla televisione o incollata su un seggiolino dello stadio Luigi Ferraris. “Eravamo solidi e uniti” sono le parole del tecnico 83enne, che con il Genoa e proprio Skuhravy in attacco raggiunse la Coppa Uefa nella stagione 1990/1991.

TUTTOSPORT – Il quotidiano torinese definisce il 117° derby fra Genoa e Sampdoria “una vetrina di mercato”, salvo poi soffermarsi quasi solamente sulla coppia d’attacco rossoblu Piatek-Kouamé. Già venduti 27mila biglietti.


LE PRIME PAGINE DEI QUOTIDIANI