Si muove la classifica della Bundesliga, unico campionato che nell’ultimo turno ha visto vincere tutte e tre le formazioni che oggi sarebbero virtualmente retrocesse. Nell’ultimo turno, infatti, hanno vinto – e interrotto le rispettive strisce negative di risultati – Hannover, Fortuna Düsseldorf e Stoccarda.

L’Hannover ha battuto un Wolfsburg in crisi di risultati (una sola vittoria nelle ultime cinque giornate), inguaiandolo nuovamente nei bassifondi della classifica a soli tre punti dalla zona retrocessione. Il Fortuna Düsseldorf ha invece rifilato un poker di reti all’Herta Berlino, a secco di vittorie in campionato dal 28 settembre. Infine, lo Stoccarda ultimo in classifica ha avuto la meglio sul Norimberga in trasferta. Dalle stelle dell’Europa League, mancata per un soffio, alle stalle. Scontro salvezza delicatissimo, quest’ultimo, in quanto accorcia ulteriormente la classifica della Bundesliga avendo perso tutte le squadre dal decimo al quindicesimo posto, compreso lo Schalke 04 quintultimo e travolto dall’Eintracht Francoforte (3-0), entrambe impegnate nei rispettivi turni di Europa e Champions  League, dove la squadra di Domenico Tedesco è ancora imbattuta.

In questo percorso al contrario, dalle zone basse a quelle più alte, troviamo il Mainz che, reduce dal secondo successo di fila contro il Friburgo, aggiunge tre punti fra sé e la parte destra della classifica. Non fa lo stesso il Werder Brema, che dopo un avvio in quarta incassa il terzo KO di fila arrendendosi al Borussia Moenchengladbach. I bianconeri renani si godono la prima tripletta in trasferta della Bundesliga, quella dell’ex Nizza Alassane Plea, e guidano l’assalto alla testa della classifica a braccetto con gli eterni rivali del Borussia Dortmund. I gialloneri vincono in rimonta contro il Bayern Monaco, che mai si era trovato distaccato di 7 punti dalla testa della classifica in questa stagione, e si godono Paco Alcacer, capace di rispolverare il primato che fu di Gert Dorfel nel 1963 con l’Amburgo: segnare 8 gol nelle sue prime sei presenze nel campionato tedesche.

Tengono il passo delle due formazioni della Renania non solo l’Hoffenheim, al quarto successo consecutivo, ma pure RedBull Lipsia ed Eintracht Francoforte. I colossi della taurina continuano a giocarsi la vittoria finale grazie a una grande costanza di risultati e al record personale di gol già superato da Yussuf Poulsen (6), l’Eintracht sfruttando la vena realizzativa di Luka Jovic. L’attaccante di nazionalità serba, una volta salito a nove reti in undici partite, è entrato nella storia della formazione tedesca: dopo il greco Theofanis Gekas (2010/2011) è l’attaccante ad aver segnato più reti con la maglia dell’Eintracht al termine dell’undicesimo turno.


https://buoncalcioatutti.wpmudev.host/2018/11/14/ligue1-psg-inarrestabile-monaco-in-caduta-libera-il-rennes-di-lamouchi-macchina-da-derby/