Con tre punti di vantaggio sul Tavagnacco Femminile, il Genoa Women di mister Filippini si presenta alla sfida in territorio friulano, seconda trasferta consecutiva, con la voglia di proseguire nella striscia di risultati positivi. Le rossoblu, infatti, sono reduci da due successi consecutivi contro San Marino Academy e Apulia Trani, ma sono ancora orfane di Bloch, alle prese con un infortunio. Dirige la sfida il fischietto Matteo Santinelli della sezione di Bergamo, assistito dai guardalinee e conterranei Arizzi e Ghani Arshad.


FORMAZIONI UFFICIALI 

TAVAGNACCO (4-3-3): Marchetti; Gregorin, Magni, Maroni, Taleb; Novelli, Andreoli, Demaio; Morleo, Albertini, Diaz Ferrer. A disposizione: Sattolo, Rosolen, Ridolfi, Dieude, Moroso, Di Maggio, De Matteis, Castro Garcia. Allenatore: Alessandro Campi

GENOA WOMEN (4-3-3): Macera; Oliva, Parolo, Hellström, Fernandez; Bettalli, Ygfeldt, Abate; Monetini, Bargi, Millqvist. A disposizione: Parnoffi, Parodi, Crivelli, Campora, Lucia, Spotorno, Dekaj, Lucafò, Costi. Allenatore: Antonio Filipponi


CRONACA

È una partita complicata quella alla quale vanno incontro le rossoblu, supportate però sugli spalti dal tifo e da novanta minuti di cori che tengono banco per tutta la gara. Le rossoblu confermano di fatto la formazione vista contro l’Apulia Trani, con Parolo e Hellström centrali di difesa, Fernandez e Olivas terzini di sinistra e destra. A centrocampo Abate e Bettalli sono le due “scudiere” di Ygfeldt, che agisce da centrale di centrocampo. E poi Bargi, unica punta, che sui lati può giovare del supporto di Monetini e Millqvist.

Il primo tempo conferma che i punti in palio sono pesanti, ma il Genoa si difende con ordine. Il Tavagnacco prova a fare la gara, le rossoblu non stanno a guardare e confermano la solidità vista nelle ultime settimane. Sarà la ripresa a premiare il lavoro delle rossoblu, quando a venti minuti dalla fine sarà Bargi (terza gara di fila in gol) a sbloccare una sfida tanto complessa, quanto pesante in chiave salvezza. A chiudere la gara nel finale sarà ancora Costi, altro innesto invernale andata in rete anche nell’ultimo turno per il 2-0 che sarà il risultato finale. I tre punti regalati dal centro di Bargi e dalla rete del 2-0 firmata Costi proiettano le giocatrici di mister Filippini a quota 17 punti, accorciando anche sul Ravenna Women sconfitto dalla Ternana Women.