Di seguito il comunicato ufficiale diffuso in serata dalla Lega Serie A tramite i suoi canali ufficiali:

Visto l’articolo 1 co. 1 lett. a) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 febbraio 2020 “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”; il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A dispone che le seguenti gare della 7ª giornata di ritorno del Campionato di Serie A TIM si disputino all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse:

  • UDINESE – FIORENTINA
  • MILAN – GENOA
  • PARMA – SPAL
  • SASSUOLO – BRESCIA
  • JUVENTUS – INTER

In un comunicato ufficiale diffuso qualche minuto dopo, viene poi specificato il personale ammesso all’interno dello stadio oltre a calciatori, componenti dello staff e direttori di gara: fra questi anche manutentori del campo, raccattapalle, operatori di pulizia, social media manager e fotografi ufficiali delle società, incaricati della Procura Federale, dirigenti di Lega Serie A, medici dell’Anti-Doping, rappresentati federali della Commissione Anti-Doping, steward e addetti alla sicurezza pubblica, VVFF ed operatori di pronto soccorso, operatori televisivi e giornalisti delle emittenti che detengono i diritti per le partite in diretta, operatori dell’informazione preventivamente autorizzati.

22_-_7__giornata_di_ritorno_serie_a_tim_-_gare_a_porte_chiuse
191_-_serie_a_tim_gare_a_porte_chiuse_7_giornata_ritorno