Il Giudice Sportivo si è pronunciato pochi minuti fa in merito alle sanzioni maturate durante l’undicesima giornata di Serie A. Nessuna squalifica per Genoa e Napoli in vista dell’anticipo di sabato sera prossimo (ore 20,45) allo stadio “San Paolo”. Il Grifone, che non ha ricevuto ammoniti nella gara contro l’Udinese, non ha visto inasprirsi le situazioni relative a Romero e Ghiglione, rispettivamente alla sesta e seconda sanzione.

IL CASO VERONA – Il Giudice Sportivo si è espresso poi in merito ai cori razzisti avvertiti al “Bentegodi” e, dopo la presa di posizione della società gialloblu di interdire dallo stadio il capo ultrà Castellini sino al 2030 (clicca QUI per saperne di più), ha deciso di chiudere per una giornata effettiva di gara, con decorrenza immediata, il settore denominato “poltrone est”. La società Hellas Verona, peraltro, ha ricevuto un’ammenda di tremila euro per il lancio di un petardo in campo (e così anche Inter, Lecce e Bologna).

ROMA MULTATA – Anche la Roma, interessata nel match contro il Napoli dalla momentanea sospensione della gara per alcuni cori di discriminazione territoriale avvertiti all’Olimpico, è stata multata per una cifra di 30mila euro e diffidata. Inoltre è stata disposta la “trasmissione di maggiori elementi di dettaglio circa l’effettivo settore di provenienza dei cori“.

GLI SQUALIFICATI – Riceve due giornate di stop Josip Ilicic dopo l’espulsione diretta rimediata contro il Cagliari (clicca QUI per saperne di più): salterà così le sfide contro Sampdoria e Juventus. Tra i dirigenti, due turni di squalifica anche per Riccardo Bigon del Bologna per avere rivolto agli ufficiali di gara espressioni irriguardose. Squalificati per un turno Matri (Brescia), Cetin (Roma), Igor (Spal), Obiang (Sassuolo). Entrano in diffida Toloi (Atalanta), Bani, Danilo (Bologna), Bennacer (Milan), Kurtic, Missiroli (Spal), Parolo (Lazio), Pulgar (Bologna), Bentancur (Juventus)

IL COMUNICATO DEL GIUDICE SPORTIVO 

cu80

VAR Sport, gli episodi dell’11° turno: tocchi di mano nel caos. De Ligt è falloso solo a Lecce