Dopo il turno infrasettimanale si torna in campo: ad aprire la 31esima giornata di Serie A, la dodicesima di ritorno, sono Parma e Torino, in campo al Tardini. Sogni e ambizioni diverse per ambedue le compagini: da una parte si lotta per mantenere la categoria, dall’altra per un posto in Europa. Si tratta del 30° confronto in Serie A: i ducali hanno ottenuto 14 successi mentre i granata solo cinque, completano il quadro 10 pareggi.

LA PARTITA – La prima frazione vede sul rettangolo verde due squadre che alternano una prima fase di studio a qualche contropiede. Poche le occasioni pericolose fin qui: da segnalarne soprattutto due, una per parte. Per il Toro di Walter Mazzarri è Baselli ad andare vicino al vantaggio con un tiro di collo destro che passa a pochi centimetri dal palo, mentre per i ducali è Di Marco che, dopo una bella triangolazione con Sprocati, spedisce la sfera nel settore ospiti. Tornati in campo il match inizia ad accendersi. La gara si gioca soprattutto a centrocampo, in ripartenza scattano i pericoli per entrambe le retroguardie: su una di queste Sirigu risponde presente ad una velenosa conclusione di Di Marco. Per i padroni di casa la vera palla gol arriverà al 61esimo, ma Gagliolo non riesce a calciare in porta dopo una sponda aerea di Sierralta. Botta e risposta: qualche azione seguente il Torino scatta in contropiede con Parigini che, dopo aver superato Gazzola, fa recapitare la conclusione tra le braccia di Sepe. Complice la stanchezza, negli ultimi 15′ giri di orologio subentrano falli e nervosismo. Ci sarà soprattutto un giallo pesante, quello di Belotti, che sarà costretto a saltare la prossima gara casalinga dei granata. Tornerà col Genoa alla 33° giornata.

LA CLASSIFICA – Con il pareggio del Tardini i parmigiani, contestati durante la partita, mettono la freccia e sorpassano Cagliari e Genoa, momentaneamente a quota 33 punti e in campo domani rispettivamente contro SPAL e Napoli. Il Toro, bisognoso oggi di una vittoria, deve sperare nel passo falso di Roma e Lazio per mantenere saldo il sesto posto.


Van’t Schip torna a Genova: “L’ultima volta fu per Signorini” – VIDEO