Ritorna la competizione più ambita dai club a livello europeo, che in questo martedì ha visto scendere in campo due italiane su quattro: la Juventus e l’Atalanta, rispettivamente contro Atletico Madrid e Dinamo Zagabria. Domani sera sarà la volta di Liverpool-Napoli e Slavia Praga-Inter. A questa quinta giornata di Champions League si presentavano da qualificate agli ottavi già in tre compagini: Bayern Monaco, Juventus e Paris Saint Germain.

LE ITALIANE – La Juventus di Maurizio Sarri conquista la vetta del Gruppo D: lo fa grazie ad un’autentica magia di Dyabla, arrivata con un calcio di punizione al termine del primo tempo. Nella ripresa i bianconeri, che al 67′ di gioco centreranno un palo con Bernardeschi, rischieranno solo nei minuti finali, ma l’Atletico Madrid dovrà fare i conti con un De Ligt in grande crescita. Juventus prima del girone: 1-0 e 13 punti in classifica.

La Dea, invece apre le porte del Paradiso ai propri sostenitori e trova la prima, storica vittoria in Champions League. La Dinamo Zagabria, infatti, deve arrendersi ad una grande prestazione degli uomini di Gasperini. La svolta arriva nel primo tempo, quando Muriel viene scalciato in area da Peric conquistandosi così un rigore, poi realizzato dallo stesso colombiano. Ad inizio ripresa l’Atalanta va subito sul 2-0 con una conclusione improvvisa del Papu Gomez che si insacca sul secondo palo, e se non fosse per un palo e un errore clamoroso da pochi passi di Gomez la partita si sarebbe potuta concludere con un passivo più largo. Tenendo conto del pareggio (1-1) tra Manchester City e Shakhtar Donetsk, i bergamaschi possono ancora sognare gli ottavi battendo gli ucraini e sperando che la Dinamo Zagabria non vada oltre il pareggio coi Citizens.
LE ALTRE PARTITE – Un pareggio e una vittoria: questo il bottino delle gare che hanno aperto questo turno di Champions, Galatasaray-Club Bruges e Lokomotiv Mosca-Bayer Leverkusen. Il Manchester City viene fermato in casa dallo Shakhtar Donetsk, che risponde al gol di Gündogan con una rete di Solomon. Mourinho e il suo Tottenham, invece, vanno sotto per 0-2 davanti ai propri tifosi per poi completare la rimonta nel secondo tempo: con l’Olympiakos termina 4-2, ottavi raggiunti.
Risultato tennistico tra Stella Rossa e Bayern Monaco (6-0) e poker di Lewandoswki, alla decima rete in cinque gare di Champions. Il solito, implacabile Benzema non basta invece al Real Madrid per avere la meglio sul PSG: al Bernabeu finisce 2-2 una partita dominata dai Blancos che però si addormentano nei minuti finali subendo la clamorosa rimonta della squadra di Tuchel, alla quale viene negato un rigore dal VAR nel primo tempo. Mbappé e compagni sono così arimeticamente primi nel Girone A. Complice il pari tra Galatasaray e Bruges, Zidane si qualifica agli ottavi di finale come seconda classificata.

France Football: Ben Arfa attratto dal Genoa. Chiede di essere al centro del progetto